16/06/08  - Ecografia addome superiore - Malattie infettive

16 giugno 2008

Ecografia addome superiore





Domanda del 16 giugno 2008

Domanda: Ecografia addome superiore


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 16 giugno 2008.

Ho effetuato una ecografia all'addome superiore e riporto il referto: ''Esame ostacolato da abbondante meteorismo enterocolico. La ghiandola epatica ha dimensioni aumentate ed ecostruttura panchimale finemente disomogenea iperecogena come si osserva nelle epatopatie ad impronta steatosica e per la presenza di numerose formazioni anecogene, localizzate prevalentemente a livello del lobo sinistro delle dimensioni variabili da 15 a 37 mm, da riferire in prima ipotesi a formazioni cistiche. I margini epatici son nei limiti e non si evidenziano alterazioni del calibro e del decorso delle strutture venose intraepatiche. Vena porta di clibro nei limiti ( 10 mm; vn minore 13 mm). Colecisti contenente almeno una formazione iperecogena di 10 mm poco mobile al variare del decubito, da riferire a formazione litiasica. Non dilatazione della via biliare principale nè delle vie biliari intraepatice. Il rene destro presenta dimensioni nei limiti della norma, ad ecostruttura omogenea. L'ecogenicità appare nella norma. La differenziazionecorticomidollare appare ridotta. Nei limiti lo spessore corticomidollare. Non evidenti formazioni litiasiche nè cistiche. Il rene sinistro appare di dimensioni nella norma, ad ecostruttura omogena. L'ecognicità appare nella norma. Lo spessore corticomidollare appare conservato. Non evidenti formazioni litiasiche nè cistiche. Non segni ecografici di sasi urinaria bilateralmente. Milza di dimensioni nella norma ( d long 9,8 cm) ad ecostruttura omogenea. In corrispondenza dell'ilo splenico si visuaizza una formazione transonica di 35 mm da riferire in prima ipotesi a formazione cistica.'' Vorrei sapere cosa c'è che non va, cosa sono queste formazioni cistiche, un po' tutto insomma perchè ci ho capito ben poco. Grazie.
Risposta del 19 giugno 2008

Risposta di DANIELE LA FORGIA


Lei chiede cosa ha ma non dice perchè ha fatto l'esame, che sintomi ha, se ha avuto un intervento chirurgico e se c'è un sospetto o meno di patologia organica da parte del suo medico, tutte cose fondamentali per interpretare dei reperti ecografici, la cui carenza può talora determinare dei problemi di interpretazione.
Se non vi sono sintomi precisi le cosa principali sono:
1) cisti al fegato: formazioni liquide benigne, se sono cisti non sono preoccupanti, se vi è dubbio che siano cisti e lei è stato operato o vi sono discordanze negli esami del sangue si può fare una TAC per conferma
2) 1 calcolo nella colecisti
3) 1 cisti della milza
4) reperti normali ai reni


Dott. Daniele La Forgia
Medico Ospedaliero
Specialista convenzionato
Specialista in Radiodiagnostica
GENOVA (GE)



Il profilo di DANIELE LA FORGIA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti