15/12/04  - Effetti collaterali e mia terapia ! - Mente e cervello

15 dicembre 2004

Effetti collaterali e mia terapia !





Domanda del 15 dicembre 2004

Domanda: Effetti collaterali e mia terapia !


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 15 dicembre 2004.

Buongiorno, mi chiamo Roberto, ho 36 anni e soffro da circa 5 di un disturbo bipolare dell'umore. Questa e` stata la prima ed unica diagnosi che mi e` stata fatta da uno psichiatra di Genova, purtroppo solo 2 anni fa : diagnosi che ritengo verosimilmente corretta,visti poi i decisi e costanti miglioramenti avuti nell'intraprendere una nuova terapia farmocologica da lui prescritta sulla base della diagnosi. Nei precedenti 3 anni ho consultato diversi psichiatri che non mi hanno mai fatto una diagnosi ma hanno provato a curarmi, con scarsi risultati e cambiando spesso terapia. Da 2 anni ad oggi la mia terapia consiste in una compressa al giorno di Sereupin e di una di stabilizzatore dell'umore (Depakin) da 500 mg. In aggiunta assumo ancora (credo purtroppo per abitudine) un Tavor da 2,5 mg. prima di coricarmi. L'esperienza sui vari antipressivi assunti mi ha fatto giungere alla conclusione (quasi certa) che gli unici davvero efficaci per me siano quelli appartenenti alla famiglia dei ricettori della serotonina (SSRI) : e di questo ne e` convinto anche il mio psichiatra. Ma di SSRI ne esistono diverssi, ognuno contraddistinto dal proprio principio attivo e credo che ogni fisico, a livelli di effetti collaterali, li metabolizzi in maniera differente. Per esempio ho provato lo Zoloft ma mi ha dato dolori muscolari e ho dovuto sospenderlo, cosi` come il Sereopram (ricordo per esperienza personale che quando si manifestano i primi effetti collaterali bisogna cercare il piu` possibile di tener duro e continuare, spesso quando il fisico ha metabolizzato il farmaco, tali effetti indesiderati svaniscono). Come dicevo prima, da due anni assumo il Sereupin, che l'ho "digerito" come bere un bicchier d'acqua, ma ahime`, mi ha dato fastidiosissimi disturbi sessuali (principalmente riduzione notevole della libido e assenza di eiaculazione). Ora, insieme allo psichiatra, stiamo provando un altro SSRI che non abbia come principio attivo la paroxetina, considerato che Seroxat ed Eutimil sono analoghi al Sereupin e potrebbero darmi lo stesso effetto collaterale. Sto assumento da 15 gg. il Cipralex (principio attivo Escitalopram). Dopo circa una settimana ho accusato grande stanchezza, sonnolenza e debolezza muscolare (prevalentemente alla schiena e alle braccia), un po come se avessi la febbre alta. Sto resistendo da circa 4/5 giorni (e non e` facile) ma voglio verificare se qs. effetti collaterali cessano con il passare dei giorni. Oggi comincio a stare leggermente meglio, anche se i sintomi permangono. Le domande che vi pongo sono le seguenti : 1) E` vero che provando Seroxat o Eutimil posso andare incontro agli stessi effetti collaterali del Sereupin ? 2) E` normale/possibile che Cipralex mi provochi questi effetti collaterali e se si c'e` la speranza che cessino in breve tempo ? Ringrazio anticipatamente per la collaborazione ! Roby
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
L’autolesionismo diventa digitale e passa dai social network
Mente e cervello
11 dicembre 2017
Notizie
L’autolesionismo diventa digitale e passa dai social network
Nella depressione post-partum contano anche le stagioni
Mente e cervello
23 novembre 2017
Notizie
Nella depressione post-partum contano anche le stagioni