07/09/04  - Eiaculazione precoce-conseguenze. - Malattie infettive

07 settembre 2004

Eiaculazione precoce-conseguenze.





Domanda del 07 settembre 2004

Domanda: Eiaculazione precoce-conseguenze.


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 07 settembre 2004.

ho letto delle domande in cui si chiede cosa comporta trattenere l'eiaculazione. io ho 43 anni e soffro da sempre di eiaculazione precoce. vorrei sapere cosa s'intende per trattenere l'eiaculazione? a causa del problema di eiaculazione precoce molte volte mi trattengo nel raggiungere in fretta l'orgasmo. questo comporta problemi? cosa posso fare? da questo puo' derivare alcuni sintomi tipo dolori al basso ventre o difficolta' di minzione che ho letto nella risposta ad un quesito? datemi dei suggerimenti. grazie. tonino
Risposta del 09 settembre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Per "trattenere" si intende evitare del tutto di eiaculare.
Pratica molto utilizzata nella tradizione orientale, e di cui noi non abbiamo informazioni sufficienti. Infatti non era una pratica che creava infiammazioni, ma che piuttosto aumentava i livelli di energia interna.
Il suo problema dovrebbe invece essere affrontato con l'aiuto di un sessuologo.
Cordialità.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti