04/06/08  - EMORROIDECTOMIA - Cuore circolazione e malattie del sangue

04 giugno 2008

EMORROIDECTOMIA





Domanda del 04 giugno 2008

Domanda: EMORROIDECTOMIA


Domanda di Cuore circolazione e malattie del sangue, inviata in data 04 giugno 2008.

Caro Dottore vorrei avere dei chiarimenti e delle conferme da quello che mi ha detto il Medico che mi ha operato...... Mi sono sottoposto a una Operazione di Emorroidectomia con il sistema Milligan Morgan, avevo delle emorroidi di Terzo grado, ma trascorsi 8 giorni dall'intervento ho ancora dolori atroci quando vado a defecare e perdite di sangue consistenti, sopratutto da una piccola ferita aperta posta sul lato Sx dell'ano (per chi osserva), il Medico che mi ha sottoposto all'intervento mi ha tranquillizzato giudicando il decorso nella norma..... Inoltre ho anche una temperatura corporea che oscilla dai 36,8 ai 37°C (giudicata nella norma), mi sono sottoposto anche a un ciclo di antibiotici con la Levofloxacina, e al bisogno faccio ricorso a 20gocce di Toradol. Adesso vorrei chiederle è normale la piccola ferita sanguinolenta aperta sull'ano? la mia temperatura di 37 gradi è veramente nella norma? ma sopratutto sono normali i dolori atroci durante e dopo la defecazione che mi portono ad assumere per controllare il dolore il Toradol? Inoltre mi correga se sbaglio, mi è stato detto da amici che il Toradol come farmaco è molto tossico, ma sono costretto ad assumerlo almeno 1 volta al giorno per controllare il Dolore sopratutto dopo aver defecato, se è si mi potrebbe consigliare un'altro farmaco meno tossico? Grazie e buon lavoro..........
Risposta del 07 giugno 2008

Risposta di GIANPIERO CIONE


Gentile Signore,
è sostanzialmente normale il decorso post-operatorio che lei riferisce. E' abbastanza frequente il dolore durante e dopo la defecazione; probabilmente il suo potrebbe anche essere collegato ad una certa ipertonia dello sfintere anale o a una qualità delle feci non ottimale.
Il Toradol è un buon farmaco e se riesce ad attenuarle il dolore è preferibile che continui con esso, fermo restando che la durata della terapia venga definita dal suo chirurgo.
Le auguro un buon decorso ed una completa guarigione.

Dott. Gianpiero Cione
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia d’urgenza



Il profilo di GIANPIERO CIONE
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Cuore circolazione e malattie del sangue



Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Camminare, il segreto per una vita più lunga e in salute
Cuore circolazione e malattie del sangue
22 novembre 2017
News
Camminare, il segreto per una vita più lunga e in salute
Il sesso non mette a rischio il cuore
Cuore circolazione e malattie del sangue
20 novembre 2017
News
Il sesso non mette a rischio il cuore
Un matrimonio felice protegge il cuore degli uomini
Cuore circolazione e malattie del sangue
31 ottobre 2017
News
Un matrimonio felice protegge il cuore degli uomini