27/06/08  - Ernia del disco - Scheletro e Articolazioni

27 giugno 2008

Ernia del disco




Domanda del 27 giugno 2008

Domanda


Egregio Dottore sono un 52 enne (alt.1.79 x kg. 102), che da circa trent’anni soffre saltuariamente di dolori lombari. Da circa un mese accuso un aggravamento della sintomatologia dolorosa. I sintomi sono i seguenti: dolori alla lombare, fitte alla natica sx con interessamento dell’inguine, dolore alla superficie laterale sx della coscia fino ad interessare il ginocchio. In posizione supina i dolori si attenuano, ad eccezione delle fitte all’inguine che si manifestano nel passaggio al decubito laterale. Per tale ragione, in data 23/06/2008, ho effettuato un esame radiografico al rachide lombo sacrale del quale riporto il relativo referto: “Rotoscoliosi lombare destro convessa, ad ampio raggio di curvatura con discreti segni di artrosi. Rettilineizzata la fisiologica lordosi. Ridotti gli spazi discali da L4 a S1. A contatto col sacro i processi traversi di L5” In data 26/06/2008 ho, altresì, effettuato una TC al rachide lombo sacrale della quale riporto il relativo referto: -In corrispondenza dello spazio intersomatico L3-L4 lieve riduzione di ampiezza del canale spinale; modesta protrusione discale simmetrica. -In corrispondenza dello spazio intersomatico L4-L5 modifica riduzione di ampiezza del canale spinale; modifica protrusione discale simmetrica. -In corrispondenza dello spazio intersomatico L5-S1 non si rilevano sostanziali modificazioni a carico delle dimensioni del canale spinale; degenerazione discale, per riduzione di altezza, associata a marcata protrusione discale mediana e paramediana sinistra, parzialmente calcifica; fenomeni osteocondrosici a carico dei contrapposti corpi vertrebali. -Non alterazioni strutturali ossee né tumefazioni delle parti molli paraspinali, fenomeni artrosici a carattere diffuso di grado medio avanzato. I dolori li avverto per lo più al mattino appena alzato, ma anche durante il giorno se sto molto in piedi o camminando. Vorrei un vostro cortese parere su quella che potrebbe essere una eventuale cura o se considerate la sintomatologia descritta e il referto della TC assoggettabili ad intervento chirurgico (ed eventualmente di che tipo). Ringrazio per la cortesia. G.C.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Mani e polsi in crisi, ma è proprio colpa dei nostri device?
Scheletro e articolazioni
07 febbraio 2018
Notizie
Mani e polsi in crisi, ma è proprio colpa dei nostri device?
Carenza di vitamina D: ecco quando assumere gli integratori
Scheletro e articolazioni
29 novembre 2017
Notizie
Carenza di vitamina D: ecco quando assumere gli integratori
Bambini e sport: a ogni età la sua disciplina
Scheletro e articolazioni
30 ottobre 2017
Notizie
Bambini e sport: a ogni età la sua disciplina