23/10/04  - Ernia iatale - Stomaco e intestino

23 ottobre 2004

Ernia iatale





Domanda del 23 ottobre 2004

Domanda: Ernia iatale


Domanda di Stomaco e intestino, inviata in data 23 ottobre 2004.

Sono venutoda poco a conoscenza, dopo una serie di indagini tra cui la gastroscopia, di avere un'ernia Iatale e mi sto curando con uno sciroppo e delle pillole.....ho anche un calcolo di 22 millimetri alla coliciste, un reflusso esofageo, forti dolori addominali, eruttazioni e per di più sono quasi stitico. ma la mia domanda è cosa posso realmente mangiare??? P.S. tra due settimane mi opererò alla coliciste ma l'ernia no poiche risulta piccola 5 cm.
Risposta del 26 ottobre 2004

Risposta di ANTONIO IANNETTI


Intanto dovrebbe scendere di peso. L'intervento alla colecisti è indicato solo se ella è affetto da coliche biliari. I disturbi arrecati dall' Ernia iatale si possono intanto controllare con farmaci appropriati ed un corretto stile di vita.

Prof. Antonio Iannetti
Universitario
ROMA (RM)



Il profilo di ANTONIO IANNETTI
Risposta del 26 ottobre 2004

Risposta di PIER ROBERTO DAL MONTE


Egregio Signore, ritengo che innazitutto deve risolvere il problema chirugico dopo di che potrebbero migliorare tutti i disturbi. Per la dieta naturalmente dovrebbe tenere presenti tutti i problemi cher investono organi diversi. Attenendosi al riflusso esofageo si consiglia: 1. Il riflusso avviene soprattutto quando lo stomaco è pieno. Pertanto bisogna fare dei pasti piccoli e ripetuti più che i normali 2-3 pasti giornalieri. Evitate di mangiare o bere a meno di due ore prima di coricarsi per dormire.
2. Con la pressione sullo stomaco facilita la possibilità di aumento dell’ernia e del riflusso di cibi e/o dell’acido, e questo spiega perché è così comune durante la gravidanza. Evitate pertanto di portare busti, corsetti o cinture strette, specie se siete sovrapeso. Molto importante è infatti che il peso corporeo non aumenti eccessivamente, pertanto la dieta deve essere sempre controllata, limitando il numero di calorie introdotte. Se avete problemi di Stitichezza chiedete al vostro medico la terapia per correggere questa situazione, gli sforzi per liberare l’intestino possono aggravare l’ernia ed il riflusso.
3. Prendete antiacidi secondo quanto vi sarà prescritto e quando sia necessario per lenire il bruciore.
4. Evitate i cibi che possono facilitare il riflusso in particolare: cibi fritti o cibi particolarmente grassi o troppo speziati, la cioccolata, il caffè. Cercate di non bere vino e liquori, coca cola, bevande gassate e di non fumare.
5. Evitate, chiedendone la composizione e gli effetti collaterali, farmaci che pur necessari per altre affezioni possono facilitare il riflusso come la teofillina, i farmaci contenenti progesterone, la nifedipina, gli anticolinergici, i nitrati, gli alfa-antagonisti, etc. Con saluti.


Prof. Pier Roberto Dal Monte
Medico Ospedaliero
BOLOGNA (BO)



Il profilo di PIER ROBERTO DAL MONTE
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti