10/06/08  - Errore ginecologo? - Salute femminile

10 giugno 2008

Errore ginecologo?





Domanda del 10 giugno 2008

Domanda: Errore ginecologo?


Domanda di Salute femminile, inviata in data 10 giugno 2008.

Salve
mi chiamo Alfredo ho 37 anni e di professione faccio l'Impiegato mia moglie Angela ha 32 anni ed è casalinga. Sono sposato da 5 anni. A tutt'oggi ancora non abbiamo avuto figli. Ci siamo rivolti dopo qualche mese di matrimonio presso un centro di fertilità di coppia (Struttura Pubblica). Dopo alcuni esami tra cui un ecografia pelvica a mia moglie gli hanno riscontrato una ciste ovarica di 7 cm. PANICO!!! Mia moglie poi si è rivolta ad un chirurgo ginecologo presentato da mia cugina. Il ginecologo dopo esami gli ha diagnosticato una ciste Endometriosa. Ha poi eseguito l'intervento in laparoscopia presso una clinica privata costo € 3000,00 + 400,00 spese vitto e alloggio clinica. Dopo l'intervento ed alcuni esami mia moglie veniva informata che aveva un tasso di prolattina superiore alla media, per cui il medico gli ha prescritto il PARLODEL che a tutt'oggi prende quotidianamente. Dopo l'intervento decidemmo di seguire con il succitato medico un percorso per cercare di avere un figlio. Dopo innumerevoli esami (tranne la TAC o Risonanza all'ipofisi)ci veniva prospettato di intraprendere un ciclo di inseminazioni Intrauterine. Dopo un attenta valutazione acconsentiamo a ciò. Costo di ogni Inseminazione 1000,00 €. Il medico ci aveva a suo tempo prospettato una percentuale di riuscita del 70%. Nostro malgrado facemmo tutti e tre i tentativi ma purtroppo non sono andati a buon fine. Il ginecologo in questione allora ci prospetto di continuare con le intrauterine o ci propose anche la fivet. Dopo vari consulti decidemmo di non continuare anche perchè i fondi erano terminati. Di recente (maggio 2008)avendo cambiato medico di base e spiegandogli la situazione e quindi l'iperprolattinemia di mia moglie ci ha consigliato di fare una Risonanza Magnetica all'ipofisi. Udite, Udite, è stata riscontrata un Microadenoma all'ipofisi.
Dopo tutto questo vi chiedo:
1. Se il Ginecologo in questione doveva prescriverci la Risonanza magnetica e quindi indagare sulla prolattina senza eseguire i trattamenti di inseminazione?;
2. Se comunque al di la della Prolattina alta potevamo comunque eseguire i trattamenti di inseminazione?
3. Sarebbe il caso di intraprendere un’azione legale?
Vi ringrazio anticipatamente e chiedo scusa per gli eventuali errori di forma del testo. Alfredo Iermano

La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Salute femminile



Potrebbe interessarti