05/08/04  - Esame flusso-pressione - Salute maschile

05 agosto 2004

Esame flusso-pressione




Domanda del 05 agosto 2004

Domanda


Gent.mo dottore, ho 37 anni. Da quattro anni sono in cura per una sclerosi del collo vescicale che mi produce un flusso durante la minzione inferiore alla norma. L'urologo che mi segue, valutando i costi/ benefici nonché gli esiti di alcuni esami (cistoscopia, flussometria, urografia, ...) ha fin'ora preferito una terapia farmacologica con doxazosin all'intervento chirurgico, che però non è stato escluso. Per avere un quadro aggiornato e completo mi ha prescritto un esame flusso-pressione (fin'ora ho eseguito solo normali flussometrie). La cistoscopia mi era stata eseguita in anestesia mentre mi è stato detto che l'esame flusso-pressione viene eseguito da sveglio in una ventina di minuti. Io, essendo un soggetto ansioso, sono molto spaventato dal dolore che tale esame mi causerà (introduzione catetere e sonda pressione). Volevo pertanto sapere se effettivamente tale esame è così invasivo e doloroso come pare. Grazie.
La domanda è in attesa di risposta.
Per rispondere alla domanda clicca qui

Sei un medico? Clicca qui e scopri come aderire al servizio.


Domande e risposte di Salute maschile



Potrebbe interessarti
Anche il cibo influenza la fertilità maschile
Salute maschile
22 maggio 2017
Notizie
Anche il cibo influenza la fertilità maschile