20/01/12  - Esito rsm ginocchio dx - Scheletro e Articolazioni

20 gennaio 2012

Esito rsm ginocchio dx





Domanda del 20 gennaio 2012

Domanda: Esito rsm ginocchio dx


Domanda di Scheletro e Articolazioni, inviata in data 20 gennaio 2012.

esito rsm: altoposta la rotula con lieve tendenza al basculamento.versata la femoro-rotulea. sono integri i crociati e i collaterali. irregolarità del bordo libero del menisco laterale al suo III MEDIO e con piccola alterazione intrasostanza del corno anteriore a livello del quale è presenta anche cisti parameniscale. sfumatamente irregolare anche il profilo ed il bordo libero del passaggio fra corno posteriore e corpo del menisco mediale. sottile il panno cartilagineo di rivestimento di entrambi i condili. versata la regione intercondilica e lieve distensione della borsa comune
Risposta del 27 gennaio 2012

Risposta di PASQUALE PRISCO


Gentile signora,
spiegare ad un profano (non laureato in medicina) il referto di una RM, è impossibile, poichè presuppone conoscenze scientifiche proprie degli esperti.
Il collega che l'ha prescritta è sicuramente in grado di leggerla e di darle una interpretazione inerente la sua patologia.
Spesso inoltre non è solo il referto che interessa lo specialista, ma proprio l'esame.
Cordiali saluti


Dott. Pasquale Prisco
Specialista in Ortopedia e traumatologia
Torre Annunziata (NA)

Il profilo di PASQUALE PRISCO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Scheletro e Articolazioni



Potrebbe interessarti
Attività fisica: le buone abitudini resistono negli anni
Scheletro e articolazioni
03 ottobre 2017
News
Attività fisica: le buone abitudini resistono negli anni
Mal di schiena e dolore cervicale: come riconoscerli, gestirli ed evitarli
Scheletro e articolazioni
25 settembre 2017
Interviste
Mal di schiena e dolore cervicale: come riconoscerli, gestirli ed evitarli
Troppa Tv mette a rischio la mobilità
Scheletro e articolazioni
12 settembre 2017
News
Troppa Tv mette a rischio la mobilità