24/01/05  - Febbre 2 - Malattie infettive

24 gennaio 2005

Febbre 2




Domanda del 24 gennaio 2005

Domanda


sono la ragazza che vi ha scritto l'altro giorno per la febbre, purtroppo continua e arriva nel pomeriggio anche a 37.5. La cosa strana è che non mi sento affatto stanca o abbattuta ma anzi in uno stato quasi di sovraeccitazione. Ho qualche colpo di tosse e le dottoressa che mi ha visitato ha riscontrato gola un po' arrossata ma niente ai polmoni. Perciò non so se sia il caso di chiedere delle lastre. Curiosamente la febbre ha esordito dopo due notti e due giorni che ho passato in uno stato di estrema agitazione (oltre a sposarmi tra due mesi sto comprando casa e gli imprevisti sono sempre in agguato). Vi ho scritto tutto questo per precisione. Vi ringrazio dei consigli che già mi avete dato
Risposta del 27 gennaio 2005

Risposta di RAFFAELE PASTORE


Nel caso desideri provare a risolvere la componente psicologica con un rimedio non convenzionale, Le consiglio di rivolgersi in farmacia e di acquistare AUXILIUM spray , da usare 3 volte al giorno, 3 puff sotto la lingua.
Potrebbe trovare dei giovamenti anche a livello fisico, oltre che emozionale.Cerchi anche di respirare profondamente se riesce.

Dott. Raffaele Pastore
Medicina generale convenz.
JESI (AN)



Il profilo di RAFFAELE PASTORE
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Malattie infettive
26 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Malattie infettive
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
Malattie infettive
14 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute