06/03/18  - Feci con striature di sangue - Stomaco e intestino

06 marzo 2018

Feci con striature di sangue




Domanda del 06 marzo 2018

Domanda


Salve, sono un uomo di 38 anni, dopo cura antibiotica per infezione da streptococco pyogenes, ho notato nelle feci striature rosse ( credo sangue ) all' esterno. Unico episodio in dieci giorni. Da tempo quando mi pulisco con la carta igienica a volte sento come un rigonfiamento che se continuo a strofinare lascia sulla carta una piccola macchia di sangue. Questo rigonfiamento a volte rientra. Secondo Voi quale potrebbe essere la causa?
Risposta del 10 marzo 2018

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


quasi certamente si tratta di un " gavocciolo " emorroidario, ma la prudenza consiglia di eseguire almeno una retto-sigmoidoscopia. O. meglio ancora, una colonscopia completa, dal momento che lei è già abbastanza vicino all' età in cui tutti dovrebbero fare una colonscopia, a scopo preventivo.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Risposta del 11 marzo 2018

Risposta di MADDALENA ZIPPI


Dalla sua descrizione sembrerebbe trattarsi di emorroidi esterne. Anche gli antibiotici possono portare a coliti con sangue o slatentizzare forme intestinali infiammatorie.
le consiglio visita gastroenterologica.

Maddalena Zippi
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia
Roma (RM)

Il profilo di MADDALENA ZIPPI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Stomaco e intestino
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Diverticolosi. Alimentazione e fattori di rischio
Stomaco e intestino
20 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Diverticolosi. Alimentazione e fattori di rischio