07/11/04  - Fimosi da antibiotici - Salute maschile

07 novembre 2004

Fimosi da antibiotici





Domanda del 07 novembre 2004

Domanda: Fimosi da antibiotici


Domanda di Salute maschile, inviata in data 07 novembre 2004.

Egr.Dott. sono un operatore umanitario in Africa e non ho la possibilità di farmi esaminare da un urologo.Da circa tre anni curo una prostatite cronica con cicli di antibiotici della durata di un mese alternando ciproxin 500x2 g.a Bactrim 800 x2 g, riuscendo così a tenere sotto controllo febbre,anche a 39 e dolori.Poche settimane fa durante una riacutizzazione al decimo giorno di Ciproxin ho dovuto interrompere perche provavo difficolta a scoprire il glande (non ho mai avuto di questi problemi fino ad adesso) attualmente il tutto si è sgonfiato lasciandomi però una fimosi che impedisce la scopertura anche parziale del glande.Domanda il tutto sarà irreversibile,e quindi si risolverà chirurgicamente, oppure col tempo la pelle riacquisterà la sua originaria elasticità.?Nella futura crisi, come farò se non potrò domarla con gli antibiotici?Devo rientrare urgentemente oppure posso procrastinare,perchè qui ce gente che ha bisogno di me. Con i più distinti saluti. Gianfranco
Risposta del 10 novembre 2004

Risposta di GIOVANNI BERETTA


Potrebbe essere utile rivalutare la terapia che sta seguendo per questa prostatite e capire perchè ha delle recidive così frequenti ed importanti. Una tearpia continuata con antibiotici non fa altro che selezionare ceppi batterici e micotici più resistenti. Per il problema fimosi le consiglilo un iniziale trattamento con saponi a pH basso e pomate emolienti e lenitive. Se tutto si risolve bene, se no bisogna pensare ad una risoluzione chirurgica. Se le è possibile comunque esegua una ecografia dell'apparato uro-genitale in toto e un uroflussogramma registrato. Cordiali saluti. Dr. Giovanni Beretta urologo andrologo.

Dott. giovanni beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
FIRENZE (FI)



Il profilo di GIOVANNI BERETTA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Salute maschile



Potrebbe interessarti