30/01/02  - Gamma gt transaminasi - Malattie infettive

30 gennaio 2002

Gamma gt transaminasi





Domanda del 30 gennaio 2002

Domanda: Gamma gt transaminasi


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 30 gennaio 2002.

Ha senso rilevare il livello di questi due enzimi nel caso in cui si facesse uso di alcool? E se non questi, quali parametri ematologici si valutano?
Risposta del 02 febbraio 2002

Risposta di PROVVIDENZA FODALE


L'eccessivo consumo di alcool, oltre ad altri organi e sistemi, provoca danno epatico rilevabile, tra l'altro, anche monitorando gli enzimi epatici (GOT, GPT) e gli indici di colestasi (gammaGT, fosfatasi alcalina): questi enzimi infatti sono spia diretta ed indiretta della sofferenza e del danno alla struttura epatica nel suo complesso. In ogni caso, e' importante intendersi su quello che Lei definisce consumo di alcool (moderate quantita' non provocano effetti lesivi sul fegato) ; inoltre, a seconda del danno epatico rilevato (ad esempio, nel caso ci si trovasse dinanzi a condizioni avanzate quali epatopatie croniche o Cirrosi alcoolica), potrebbe rivelarsi utile anche il controllo di amilasi, bilirubina, glicemia, trigliceridi , fibrinogeno ed altri parametri coagulativi.

Dott. PROVVIDENZA FODALE
Specialista convenzionato
Specialista attività privata



Il profilo di PROVVIDENZA FODALE
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti