29/11/04  - Gotta - Malattie infettive

29 novembre 2004

Gotta





Domanda del 29 novembre 2004

Domanda: Gotta


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 29 novembre 2004.

Egregio Dottore ;Soffro di dolori articolari uricemia 7,2 ,per ridurre l'acido urico con l'alimentazione, dove posso trovare delle tabelle che indicano la quantità delle purine? A quale branca medica mi posso rivolgere poichè ho anche il colesterolo a 300, grazie CARMINA
Risposta del 03 dicembre 2004

Risposta di VINCENZO MARTUCCI


Sarei dell'idea che il primo passo da compiere sia quello che porta allo studio del Suo medico di base. Riguardo alla branca medica che si occupa di questi problemi è la "scienza dell'alimentazione" ed i suoi specialisti sono i dietologi.

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)



Il profilo di VINCENZO MARTUCCI
Risposta del 05 febbraio 2005

Risposta di UGO VIOLINI


Innanzitutto molti presentano una uricemia superiore ai 7mg/100ml(5% della popolazione)e non per questo la maggior partre di loro avrà un attacco acuto(15-20%).
La maggior parte di pazienti cosiddetti asintomatici non necessita di terapia farmacologica,anche se oggi esistono ottimi farmaci per il controllo dell'iperuricemia,e quindi le consiglio di adottare dei provvedimenti igienici di base:
-Riduzione di peso
-Evitare alcolici
-Abbondante introduzione di liquidi
-Regime alimentare ipocalorico,ipolipidico e normoglicidico
La dieta che dovrebbe ridurre l'apporto purinico(un tempo di gran moda)oggi ha perso molto del suo valore perchè la Gotta non dipende dall'apporto di purine alimentari.
Comunque per evitare inneschi acuti è meglio evitare alcuni cibi(aringhe,sardine,acciughe,crostacei,fefato,animelle,cervello selvaggina,agnello,oca.Lo specialista di riferimento è, comunque dopo aver consultato il suo Medico Curante,il Reumatologo.

Dott. Ugo Violini
Specialista in Malattie infettive
Specialista attività privata
URBANIA (PU)



Il profilo di UGO VIOLINI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti