15/07/04  - GRAVIDANZA IN ETA' AVANZATA - Salute femminile

15 luglio 2004

GRAVIDANZA IN ETA' AVANZATA




Domanda del 15 luglio 2004

Domanda


HO 49 ANNI E LA MIA COMPAGNA NE HA 46. VORREMMO AVERE UN FIGLIO. VORREI SAPERE QUANTE PROBABILITA' CI SONO CHE LA MIA COMPAGNA POSSA RIMANERE INCINTA TENUTO CONTO DELLA SUA ETA' E QUALI SONO GLI EVENTUALI RISCHI PER IL NASCITURO. TENGO A PRECISARE CHE LA MIA COMPAGNA NONOSTANTE L'ETA' E' IN PIENA FORMA FISICA IN QUANTO INSEGNA EDUCAZIONE FISICA E LAVORA IN UNA PALESTRA. GRAZIE IN ANTICIPO
Risposta del 19 luglio 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Le probabilità di rimanere incinta a 46 anni lei (e a 49 lui!) sono leggermente diminuite per la inferiore vitalità di tutte le cellule coinvolte. Ma di bimbi nati da madri di 46 anni ce ne sono sempre stati.
Il rischio genetico è sicuramente alto, invece. E' più facile, in specifico, che si sviluppi un feto con sindrome di Down, per citare una delle possibilità; oppure, data l'età del padre, un nanismo da acondroplasia.
Attendiamo il parere di un ginecologo, per quanto riguarda le percentuali tecniche.
Qualsiasi buon servizio di consulenza negli ospedali che hanno un reparto di maternità potrà fornirle l'elenco degli esami che si possono fare per essere informati sullo stato di salute del feto.
Sta a voi fare i conti di tutto, tenendo presente se l'età non sia un ostacolo all'instancabilità con cui un figlio ha bisogno di essere seguito.
In bocca al lupo.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Salute femminile



Potrebbe interessarti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Salute femminile
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Candida, cosa fare
Salute femminile
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Candida, cosa fare
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Salute femminile
07 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto