12/05/15  - Ho assunto Norlevo poco prima delle mestruazioni - Sessualità

12 maggio 2015

Ho assunto Norlevo poco prima delle mestruazioni




Domanda del 12 maggio 2015

Domanda


Buonasera dottore,
le espongo il mio problema.
Sabato mattina, dopo 11 ore da un rapporto a rischio, ho assunto la pillola del giorno dopo Norlevo regolarmente prescritta dal mio medico. Ho avuto pochi effetti collaterali tra cui stanchezza, dolori al seno e crampetti alle ovaie. Nessuna perdita ematica per ora.
Premetto che ho 27 anni e un ciclo abbastanza irregolare che varia dai 28 ai 35 giorni, quando c'è stato il rapporto a rischio (8 maggio) avevo tutti i sintomi premestruali ed ero sicura che entro pochi giorni mi sarebbero arrivate le mestruazioni (le ultime le ho avute il 6 aprile).
Ora, a distanza di tre giorni dall'assunzione della Norlevo, le mestruazioni non mi sono ancora arrivate, ho dolori al seno e continui crampi alle ovaie ed inoltre da stamattina anche delle secrezioni biancastre.
Sono a dir poco terrorizzata e in ansia per la situazione, qualcuna di voi ha avuto il mio stesso problema? A cosa sono dovute queste secrezioni e il dolore alle ovaie? Devo aspettare ancora che mi arrivino le mestruazioni o è meglio fare un test di gravidanza per sicurezza?
Sono davvero molto ansiosa, è la prima volta che mi capita una cosa del genere, sono sempre stata attentissima durante i rapporti.
Grazie per la sua gentile risposta.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Sessualità



Potrebbe interessarti
Amore al capolinea
Sessualità
26 gennaio 2018
Notizie e aggiornamenti
Amore al capolinea
Millennial e baby boomer: stesso atteggiamento verso la contraccezione
Sessualità
16 gennaio 2018
Notizie e aggiornamenti
Millennial e baby boomer: stesso atteggiamento verso la contraccezione
Violenza sulle donne: non riconosciuta dagli operatori in pronto soccorso
Sessualità
04 dicembre 2017
Notizie e aggiornamenti
Violenza sulle donne: non riconosciuta dagli operatori in pronto soccorso