20/11/03  - Ho bisogno di aiuto - Mente e cervello

20 novembre 2003

Ho bisogno di aiuto





Domanda del 20 novembre 2003

Domanda: Ho bisogno di aiuto


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 20 novembre 2003.

Ho 30 anni, una vita sentimentale alle spalle fallimentare, un presente da buttare, in cui so di buttare via la mia vita. Sono innamorata di un uomo di 20 anni più grande di me, il quale, dopo avermi illusa con regali, telefonate, "ti voglio bene", sguardi, complicità, passeggiate romantiche sulla spiaggia, mi pugnala alle spalle. In breve: lui è un mio collega, tutto è iniziato quasi un anno fa quando mi fece un regalo inaspettato a San Valentino, da lì una serie di attenzioni, e quant'altro, ma nulla di più. Fino ad un mese fa, quando mi invita a fare una passeggiata sulla spiaggia, il giorno dopo a manigiare una pizza e nel bel mezzo della cena mi dice di non provare nulla per me, poi che "non ce lo possiamo permettere" e ancora che se ho una cotta per lui me la devo far passare. Mi ha annientata, distrutta come persona. Ora mi "strafaccio" di antidepressivi, sono in un cura da un analista, non ce la faccio più. Purtroppo sono costretta a vedere il mio collega ogni giorno, ad assistere alle sue telefonate, cerco di essere fredda, ma non sempre ci riesco. A volte lui è affettuoso, tutt'ora, mi chiama si preoccupa, ma io non ci sto più ad essere presa in giro nei miei sentimenti. E non finisce qui, perché anch'io mi sto comportando male con il mio ragazzo, sì perchè ho un ragazzo da 3 anni, ma da un anno e mezzo è come se fossimo fratello e sorella, ormai è un rapporto finito, ma non ho il coraggio di lasciarlo mi sentirei troppo sola. Ora quello che le chiedo è come fare a superare questo momento e soprattutto, vorrei sapere, perchè quest'uomo ha giocato con i miei sentimenti. Fino a qualche giorno prima mi ha detto "io ti amo ma non te lo posso dimostrare altrimenti qui (sul lavoro) succede un casino", e poi...Lui sta con una persona da 15 anni, non è sposato ed è molto immaturo. Lo voglio dimenticare, vorrei metterci una croce sopra per sempre. Sto male, la prego mi aiuti.
Risposta del 25 novembre 2003

Risposta di MAURO MILARDI


Situazione complessa e piena di spunti di riflessione magari a partire dalla differenza di età. Più in generale mi sembra che una strada da percorre sia quella di ripartire "da se stessa", dal fatto che, oltre il ragionevole star male per un affetto non risposto, lei sia così "dipendente" da questa persona. Credo che sia necessario un approfondimento con il suo terapeuta.

Dott. MAURO MILARDI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata


Il profilo di MAURO MILARDI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
A passo di danza si invecchia meglio
Mente e cervello
09 novembre 2017
News
A passo di danza si invecchia meglio