05/04/13  - Ictus e infiammazione - Cuore circolazione e malattie del sangue

05 aprile 2013

Ictus e infiammazione





Domanda del 05 aprile 2013

Domanda: Ictus e infiammazione


Domanda di Cuore circolazione e malattie del sangue, inviata in data 05 aprile 2013.

Mia madre di 82 anni ( ma sempre in forma e autonoma) ha avuto un ictus ischemico dell'emisfero sinistro due mesi fa, è stata ricoverata in ospedale per 22 giorni dove ha effettuato una terapia con flebo di antibiotico Tazocin,antiaggregante Ascriptin e nell'ultima settimana Torvast e folina.
Ora è casa e come terapia prende il Lansox 15 il mattino, una cps di “ ascriptin” e una di “Torvast”, oltre ai farmaci che già prendeva per la tiroide ½ cps Tapazole e Triatec+25 per la pressione.
Le ultime analisi però evidenziano un brusco calo di B12 da 526 a 121 ( la folina è passata da 20 a 15) una diminuzione di Globuli rossi 3, 6 10^6/mmc, HGB 10,2 g/dl e HCT 29,3%. ferro 45, Ferritina è scesa da 308 a 173
Permane una VES alta 84 e una febbricola ( 36,5 ma normalmente mia madre ha 35,4) ,noltre PCR 1.31 che la settimana scorsa era 1.02
L'urinocoltura è negativa e rx toracico pulito.
Cammina e muove anche la mano destra ma con molta difficoltà perchè dopo un tentativo di prelievo durante l'ospedalizzazione ha avuto una rottura della vena che le ha lasciato la mano viola,gonfia e dolorante. Successivamente sempre nella stessa mano è andata fuori vena l'agocannula flebo e le si è gonfiata come un palloncino. Le è stata fatta una medicazione con pomate di eparina ma ora a casa la mano è sempre gonfia e dolorante nonostante gli impacchi di acqua tiepida e sale.
Ha effettuato un controllo dal medico di base che non riesce a spiegarsi la situazione, a suo parere non è necessario un controllo neurologico e ha proposto un'altra rx toracica, l'anemia dice che potrebbe essere provocata dal Tapazole le ha prescritto Folidex e glucoferro e non ritiene necessario richiedere il valore di omocisteina perchè costoso e inutile alla sua età.
Sono un po' preoccupata per la debolezza fisica di mia madre e per la possibilità di un altro ictus, cosa si potrebbe fare per scoprire la causa dei valori infiammatori alterati e B12 e emoglobina bassa?
La ringrazio anticipatamente
Gina
Risposta del 08 aprile 2013

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


Sono d'accordo con il suo medico: si tratta di una Anemia da carenza di ferro e vitamine, le cui cause possono essere molteplici, dall'età all'assunzione di certi farmaci, alla febbricola. Prosegua con la somministrazione di ferro e vitamine e faccia fare la ricerca del sangue occulto nelle feci, per escludere un'eventuale perdita.




Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Cuore circolazione e malattie del sangue



Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Camminare, il segreto per una vita più lunga e in salute
Cuore circolazione e malattie del sangue
22 novembre 2017
News
Camminare, il segreto per una vita più lunga e in salute
Il sesso non mette a rischio il cuore
Cuore circolazione e malattie del sangue
20 novembre 2017
News
Il sesso non mette a rischio il cuore
Un matrimonio felice protegge il cuore degli uomini
Cuore circolazione e malattie del sangue
31 ottobre 2017
News
Un matrimonio felice protegge il cuore degli uomini