05/10/04  - Impotenza???? - Mente e cervello

05 ottobre 2004

Impotenza????





Domanda del 05 ottobre 2004

Domanda: Impotenza????


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 05 ottobre 2004.

Mi chiamo Nicola, ho 32 anni Da circa 30mesi ho interrotto una relazione che è durata per 6 anni, durante i quali ho avuto rapporti solo con la mia ragazza, ed andava tutto bene,(anzi secondo me benissimo) escluso le prime volte nelle quali non riuscivo ad avere un'erezione, attribuivo tale problema al fatto che in quel periodo facevo uso di droghe (sono più di 6 anni che non ne uso). Circa18 mesi fa ho conosciuto una ragazza, ed ho avuto lo stesso problema: le prime volte che abbiamo provato ad avere dei rapporti completi è stato un fallimento "completo", poi all'improvviso, senza un motivo evidente è andato tutto bene, anzi, molto bene. Anche con questa ragazza è finita. Dopo qualche mese mi è capitato con un'amica di vecchia data, all'improvviso ci siamo baciati, e abbiamo provato ad avere un rapporto, non ci sono riuscito! Questa volta dopo numerosi tentativi non sono riuscito ad avere un'erezione, stavo sempre più male e quindi mi sono rivolto ad un'andrologo. Mi sono sottoposto a numerosi controlli, che sono: doppler penieno arterioso dinamico fic di 10mg di pgei, le coclusioni sono state: l'iniezione endocavernosa ha dato luogo ad una tumescenza seguita da erezione maggiore in ortostatismo che in clinostatismo. l'analisi dei reperti flussometrici ha evidenziato un fisiologico afflusso ematico in tutto il distretto arterioso indagato. Elettromiografia dinamica del m. bulbocavernoso le conclusioni sono: attività di denervazione: assente, attività riflessa: normale risposta(colpo di tosse) latenza riflesso 44.4 msec. durata riflesso 4.2msec soglia di riflesso 40 v. dosaggi ormonalii risultati sono:orm follicolo stim. fsh 5.57 mui/ml, ormone luteinizzante 4.87 mul/ml, prolattina 11.89 ng/ml testosterone 6.13 ng/ml, DHT 1547 pg/ml, estradiolo 21,64 pg/ml.Mi èstato solo consigliato di non fumare (l'ho fatto) e di prendere il viagra 50mg il primo rapporto, 1/2 pillola il secondo e di non prenderlo il terzo. Il tutto è accuduto circa 10 mesi fà. Nel frattempo con alcune donne ke nn conosco anche se prendo il viagra nn riesco ad avere erezioni,con altre senza viagra ma dopo numerosi tentativi riesco, poi ho avuto modo di rivedere la mia ex con la quale ho avuto numerosi rapporti (senza prendere niente che sono andati bene esclusi alcuni le prime volte,la notte ho quasi sempre delle erezioni, se mi masturbo avvolte riesco ad averne altre no. Nel frattempo il mio morale è andato in pezzi e mi sono rivolto ad una psicologa specializzata in psicoterapia relazionale ho fatto poche sedute ma moralmente mi sento già meglio però passo le mie giornate con la paura di essere impotente e di nn riuscire più a trovare una donna anche se per mettermi alla prova cambio donna in continuazione.Sto prendendo della damiana, ginseng e altri prodotti erboristici x aumentare il desiderio( se potete consigliarmi altro). Ci terrei ad un vs parere, vi ringrazio anticipatamente
Risposta del 08 ottobre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Si metta tranquillo. Quello che le succede è normale, accade a parecchi uomini, dipende dalla sensibilità emotiva.
La gara che lei ha instaurato con se stesso è nota per ottenere esattamente l'effetto contrario rispetto a quel che si cerca.
La buona riuscita di un rapporto sessuale dipende da molte cose. Evidentemente per lei la sicurezza di essere amato e il fatto che la relazione sia stabile sono ingredienti assolutamente necessari.
Le consiglio di esplorare, in sede di psicoterapia, il temperamento delle donne che si è scelto e il rapporto con suo padre.
Cordialità.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
A passo di danza si invecchia meglio
Mente e cervello
09 novembre 2017
News
A passo di danza si invecchia meglio