28/07/04  - Infezione sottocutanea - Pelle

28 luglio 2004

Infezione sottocutanea





Domanda del 28 luglio 2004

Domanda: Infezione sottocutanea


Domanda di Pelle, inviata in data 28 luglio 2004.

Negli ultimi due anni sono stato soggetto ad un infezione sottocutanea della gamba destra all'altezza dello stinco. L"infezione ogni volta che si riverifica porta febbre alta e forte emicrania. Questa infezione mi e' stata curata con antibiotici. Linfezione si e' verificata tre volte nell'arco di due anni. A questo punto penso di aver capito che si tratta di un qualche batterio presente sulla o nell'epidermide al quale per ragioni non ben determinate sono molto sensibile. I dottori olandesi (vivo in olanda) mi dicono che ho semplicemente sfortuna. La loro soluzione....una iniezione di penicillina al mese per difendermi da questi batteri. Ritengono che un consulto da un dermatologo non sia necessario. una volta possono aver ragione, due volte..che sfiga, tre volte bisogna trovare una soluzione definitiva. Ogni volta che l'infezione si ripropone prende proporzioni maggiori.(ogni volta perdo mediamente 4-5 giorni di lavoro}. La mia domanda e': cosa devo fare e quale e' la miglior strada da intraprendere per venire a capo di questa situazione? Avete un idea di che tipo di malattia possa essere? I sintomi visibili sono arrossamento della pelle nella parte colpita calore intenso delle parti arrossate. Quando l'infezione e' stata temporaneamente sconfitta la pelle soggetta all'infezione muore (come se avessi preso troppo sole e la pelle bruciata comincia ad andarsene). In attesa di una risposta saluti e grazie NB La risposta che mi sara' inviata' la prendero in considerazione solo come un ottima fonte di riflessione .
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Pelle



Potrebbe interessarti
Cubotti di maiale al pepe verde, miele e susine
Pelle
29 settembre 2017
Le ricette della salute
Cubotti di maiale al pepe verde, miele e susine