09/06/08  - Infezioni urinarie - Salute maschile

09 giugno 2008

Infezioni urinarie





Domanda del 09 giugno 2008

Domanda: Infezioni urinarie


Domanda di Salute maschile, inviata in data 09 giugno 2008.

gent.mo prof., Buongiorno
mi chiamo Marco, ho 24 sono paraplegico da due anni con vescica e intestino neurologico ed eseguo 5 cateterismi al giorno. Il mio grande problema sono le continue Infezioni Urinarie ho appena curato la klebsella con tavanic 500 adesso ho di nuovo le fughe e dall'antibiogramma è risultato il citrobacter koseri e devo sapere che farmaco utilizzare sono davvero stanco forse sbaglio nn so eppure mi lavo sempre le mani ho tanta cura x l'igiene, può dipendere dal tipo di catetere? mi dia un consiglio x favore .Grazie La saluto cordialmente Marco
Risposta del 12 giugno 2008

Risposta di GIOVANNI BERETTA


Caro lettore,
la sua stessa condizione neurologica e le manovre di cateterizzazione ripetute (indipendentemente dal catetere utilizzato che penso sia di tipo monouso) sono un fattore che possono determinare il problema da lei lamentato. Detto questo , in molte condizioni cliniche come la sua se l'infezione urinaria è asintomatica , senza febbre e non scatena altri problemi clinici collaterali, generalmente l'urologo si astiene dal dare l'indicazione all'utilizzo continuato di antibiotici ma si limita a monitorizzare nel tempo la situazione. Una indicazione preziosa è quella di assumere , se non ci sono altri problemi di tipo generale, almeno 2 litri di liquidi , soprattutto acqua, al giorno.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)



Il profilo di GIOVANNI BERETTA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Salute maschile



Potrebbe interessarti