07/12/04  - Intervento di circoncisione - Salute maschile

07 dicembre 2004

Intervento di circoncisione





Domanda del 07 dicembre 2004

Domanda: Intervento di circoncisione


Domanda di Salute maschile, inviata in data 07 dicembre 2004.

Ho 36 anni e sono stato sottoposto il 2 dicembre 2004 ad un intervento di circoncisione in seguito a una fimosi che mi portavo da bambino aggravata negli ultimi anni da un Lichen proprio nella parte finale del prepuzio e che mi impediva negli ultimi mesi la scopertura anche a riposo del glande con non pochi disagi di igene etc... L'intervento sembra andato bene e come da me richiesto mi hanno eliminato il Lichen lasciandomi un pò di pelle per coprire parte del glande. Ora la mia domanda riguarda il trattamento post-operatorio. , Ho un fortissimo fastidio-dolore sulla parte di glande scoperta e sulla parte del frenulo che continua a perdere sostanze ematiche al contatto con gli slip. Non riesco neanche a toccare il glande che lavo facendo scorrere dell'acqua e del Betadine sulle parti scoperte. (i punti neanche li vedo!!!) Senza parlare delle erezioni spontanee che mi capitano di notte e che mi svegliano a causa del forte dolore sui punti e sul frenulo. Cosa posso fare? Aspettare che il glande si sensibilizzi e si sfiammi? Esiste un medicamento? La cosa oltre a rendermi nervoso, mi sta impedendo qualsiasi attività. Grazie per i vostri consigli
Risposta del 10 dicembre 2004

Risposta di GIOVANNI BERETTA


A circa una settimana dall'intervento tutto ciò può essere considerato un normale decorso post-chirurgico. Comunque per qualsiasi provvedimento acuto le consiglio di consultare i chirurghi che l'hanno operata.
Cordiali saluti Dr. Giovanni Beretta andrologo urologo.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
FIRENZE (FI)



Il profilo di GIOVANNI BERETTA
Risposta del 11 dicembre 2004

Risposta di UMBERTO FONTANELLA


una parte di responsabilità nel ritardo della guarigione della tua ferita è dovuta al sovrappeso. Come sei messo con colesterolo, trigliceridi, glucosio....? C'è una familiarità diabetica, dislipemica o ipertesa? Al momento ogni applicazione locale protettiva e disinfettante è utile.

Dott. Umberto Fontanella
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di UMBERTO FONTANELLA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Salute maschile



Potrebbe interessarti