27/05/08  - Intervento estrazione cataratta - Occhio e vista

27 maggio 2008

Intervento estrazione cataratta





Domanda del 27 maggio 2008

Domanda: Intervento estrazione cataratta


Domanda di Occhio e vista, inviata in data 27 maggio 2008.

L'anno scorso mi sono sottoposto ad intervento di estrazione cataratta OD con un immediato risultato meraviglioso, colori vivacissimi, lettura senza occhiali, visus 11/10 a distanza con lente correttiva. Quest'anno ho subito analogo intervento all'altro occhio (stesso Centro, stesso chirurgo) un mese fà. Con mia delusione, l'indomani dell'operazione, tolta la medicazione e la conchiglia protettiva, la visione OS è apparsa fortemente appannata. Dai controlli eseguiti mi è stato detto che era tutto a posto. Nei 20 giorni successivi ho regolarmente instillato nell'occhio operato tre colliri per tre volte al giorno. Alla fine di questo trattamento mi sono presentato alla seconda visita di controllo con la vista OS ancora appannata. Da tutte le misurazioni strumentali eseguite in questa occasione il responso è stato di normale decorso post operatorio con la buona notizia che l'astigmatismo si era ridotto di 2 diottrie. Il fastidioso appannamento della vista è stato imputato ad un probabile edema retinico causato da "stress operatorio". Mi è stato quindi detto di stare tranquillo perchè nel giro di un mese o due questa patologia dovrebbe gradualmente regredire spontaneamente. Nel frattempo mi sono stati sospesi i tre colliri sopracitati e prescritto un altro collirio da applicarsi per 25 giorni, sino al momento della terza visita nel corso della quale mi verranno tolti i due punti corneali. Poichè la visione binoculare è la somma di ciò che vedono i due occhi contemporaneamente, io mi sento limitato nelle mie attività e, nonostante le rassicurazioni ricevute, sono poco rilassato e alquanto preoccupato. A ciò si aggiunga che da tutta la letteratura inerente gli interventi di cataratta che ho letto sui vari siti internet, non ho riscontrato nessuna descrizione di decorso post operatorio con problematiche simili alla mia. Gradirei un vostro cortese parere in merito a questa vicenda sulla base della casistica a Vostra conoscenza e mi piacerebbe anche sapere se posso sperare in un decorso favorevole (o preoccupante) di questo poco piacevole evento. Nel ringraziare anticipatamente per l'attenzione, mi è gradita la circostanza per porgerVi i miei più distinti saluti.
Risposta del 30 maggio 2008

Risposta di FEDERICO FRIEDE


Gentile paziente,
aggiungo a quanto detto dal Collega un dato che emerge dalla sua descrizione: i medici hanno parlato di Astigmatismo calato di due diottrie e di punti corneali. Tenga presente che le suture corneali deformano la cornea e provocano appunto l' Astigmatismo che verosimilmente regredirà ulteriormente nei quindici giorni dopo la loro rimozione.
Prima di disperare le consiglio pertanto di attendere con pazienza la fine del decorso postoperatorio.
Il suo andamento attuale non è ideale, ma è ancora probabile che il decorso si concluda con un risultato soddisfacente.
Codiali saluti

Dott. Federico Friede
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
FELTRE (BL)



Il profilo di FEDERICO FRIEDE
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Occhio e vista



Potrebbe interessarti