06/11/03  - Intestino irritabile - iridologia - Stomaco e intestino

06 novembre 2003

Intestino irritabile - iridologia





Domanda del 06 novembre 2003

Domanda: Intestino irritabile - iridologia


Domanda di Stomaco e intestino, inviata in data 06 novembre 2003.

Mi sono rivolto ad un iridologo, denunciando il cuoio capelluto irritato da sempre (con recente peggioramento), allergia agli acari della polvere ed Emorroidi , feci sempre molli con evacuazioni frequenti, in certi periodi della giornata, anche per 4 volte. La risposta è stata: sindrome da intestino irritabile. Le allergie, afferma, non sono altro che dei campanelli d'allarme del mio corpo (per il fatto che non si manifestano continuamente). Mi sto curando con integratori alimentari e devo dire che ho già riscontrato un certo miglioramento. Visitando però vari siti che intervengono sull'argomento ho trovato una certa discordanza sulla dieta da intraprendere. L'iridologo mi ha infatti sconsigliato il latte (per la presenza del lattosio) ma non lo yoghurt ed i formaggi stagionati (sconsiglia quelli freschi). Mi suggerisce le verdure e soprattutto i legumi (sui quali invece ho trovato pareri discordanti); sconsiglia tutti gli alimenti a base di farina tipo 00 e consiglia quelli totalmente integrali, così come non sconsiglia il caffè se dolcificato con zucchero di canna. In che cosa ha ragione e in che cosa no? Grazie
Risposta del 07 novembre 2003

Risposta di ANTONIO MARRAFFA


Non mi dilungo in cosa l'iridologo abbia o no ragione.la dieta per un soggetto che soffre di colon irritabile a componente diarroica comprende una dieta sostanzialmente bilanciata evitando i latticini e gli alimenti troppo ricchi di scorie e fermentanti(verdure ,legumi,frutta secca,ecc..)Per il resto la soluzione è curare farmacologicamente la sindrome evitando inutili disquisizioni sugli alimenti.Il successo clinico è garantito ,fermo restando le cause psicologiche che scatenano i sintomi e che necessitano di indagine e soluzione psicoterapeutica.

Dott. ANTONIO MARRAFFA
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata


Il profilo di ANTONIO MARRAFFA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti