19/07/04  - Ipermenorrea e polimenorrea - Salute femminile

19 luglio 2004

Ipermenorrea e polimenorrea





Domanda del 19 luglio 2004

Domanda: Ipermenorrea e polimenorrea


Domanda di Salute femminile, inviata in data 19 luglio 2004.

Egregio dottore, ho 25 anni e non ho avuto figli. Fin dall'adolescenza ho sempre avuto mestruazioni abbondanti che ricorrevano ogni 35-40 gg e duravano anche 7-8 gg. Ho cominciato ad avere dei problemi intorno ai 20 anni, in quanto le mestruazioni hanno cominciato a presentare diverse irregolarità: ho cominciato a soffrire di polimennorea (mestruazioni ogni 10-15 gg) e il flusso è divenuto con il passare del tempo sempre più abbondante, tanto che soffro di forte anemia cronica, corretta con assunzione di ferro. A volte tuttavia le mestruazioni si regolarizzano per qualche mese sia come quantità del flusso (comunque molto abbondante) che come ricorrenza ( ogni 25-30 gg ca). Il problema è anche la durata del flusso che può arrivare fino a una decina di gg. Inoltre negli ultimi due anni le mestruazioni sono accompagnati da pesantezza e dolori nel basso ventre e nella zona pelvica. Su consiglio di un ginecologo in passato ho assunto antiemorragico con nessun risultato. Avevo iniziato anche terapia con una pillola anticoncezionale ma dopo 3 mesi ho dovuto interrompere a causa di un peggioramento della polimenorrea e ipermenorrea. Gli esami ormonali recenti sono a posto. L'ecografia effettuata due anni fa evidenziava ovaio micropolicistico. Vorrei ritornare da un ginecologo per rivalutare la situazione che mi causa apprensione per le forti e frequenti emorragie. Desidererei un consiglio da parte vostra e vi chiedo anche se sarebbero necessari esami più approfonditi dell'ecografia; il mio problema è anche che essendo vergine forse non potrei sottopormi a certi tipi di esami. Ringragiandola per la cortese attenzione, porgo distinti saluti, Camilla
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Salute femminile



Potrebbe interessarti