09/06/08  - Ipertensione sistolica - Malattie infettive

09 giugno 2008

Ipertensione sistolica




Domanda del 09 giugno 2008

Domanda


Salve,
sono un ragazzo di 22 anni e da diverso tempo provandomi la pressione ho notato che quella sistolica in media è sui 140 mentre quella di diastolica è molto più bassa, in media sui 70.
Un paio di anni fa mi durante un controllo al pronto soccorso mi hanno trovato un soffio cardiaco consigliandomi un ecocardio.
Da quest'ultimo esame non è risultato niente.
Il mio medico ha detto che la pressione in quei valori è abbastanza normale anche se a me sembra che quella sistolica sia un tantino alta. Vorrei una Vs. gentile opinione.

Grazie
Risposta del 13 giugno 2008

Risposta di YLENIA BERTELLI


Buongiorno,
in effetti una pressione sistolica di 140 mmHg risulta un po' troppo alta per la sua età.
E' importante:
- valutare la familiarità per Ipertensione arteriosa
- verificare che la pressione arteriosa sia uguale in entrambe le braccia
- eventualmente ripetere un ecocardiogramma finalizzato, soprattutto, alla ricerca di un'eventuale coartazione aortica (problema aortico congenito che può dare soffio ed Ipertensione arteriosa) ed escludere attentamente valvulopatie
- Holter pressorio
- infine, se necessario e all'Holter si confermasse diagnosi di Ipertensione arteriosa in assenza di cardiopatia, Doppler delle arterie renali per escludere una causa nefrovascolare.

Cordiali Saluti.


Dott.ssa Ylenia Bertelli
Medico Ospedaliero



Il profilo di YLENIA BERTELLI
Per rispondere alla domanda clicca qui

Sei un medico? Clicca qui e scopri come aderire al servizio.


Domande e risposte di Malattie infettive



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Influenza 2017: riflettori puntati sulla vaccinazione
Malattie infettive
27 novembre 2017
Notizie
Influenza 2017: riflettori puntati sulla vaccinazione
Vaccinazioni obbligatorie: facciamo chiarezza
Malattie infettive
04 settembre 2017
Notizie
Vaccinazioni obbligatorie: facciamo chiarezza