18/06/08  - Iponatremia - Mente e cervello

18 giugno 2008

Iponatremia




Domanda del 18 giugno 2008

Domanda


a mia nonna hanno diagnosticato qnt segue: La paziente era stata ricoverata nell'aprie scorso in seguito a trauma cranico commotivo per caduta a terra.gli esami ematici eseguiti avevano evidenziato una iponatremia severa.La paziente lamentava da circa 10 gg senso di instabilit dell'equilibrio.All'ingresso era asintomatica e l'esame neurologico negativo.In relazione alla riferita sensazione di instabilità avevamo eseguito un ecodoppler,tac cranio con mdc, ecocardiogramma.la paziene è stata infine sottoposta a Rmn, encefalo e sella turcica che evidenziava una sofferenza perenchimale cerebro-pontina piu esiti gliotici in sede frontale bilaterale.Dagli esami ematochimici si apprezzava impportante iponatremia che persisteva anche dp sospensione della terapia diuretica che la paziente eseguiva a H è risultato nella norma.Visto il caso è stata nuovamente eismetria sel/die scguita RM encefalo che risultava invariata e eseguita visita neurologica e trasferita.Vista la persistenza del quadro clinico neurologico e la comparsa nuovamente di iponatremia si sono presi accorsi per trasferire la paziente.Terapia in corso: Soluzione fisiologica 500 cc 2 fl di Na CI 11,7% 21 ml/H -Fraxiparina fl 0,4:NN cranici : Ny orizzontale a scosse ampie/variabile.pregressa epatite A. ancora nn è stata trovata la causa e la cura...Vorrei sapere un suo parere. inizialmente pensavano ad un tumore ma nn è stato rilevato niente,poi una puntura di una zecca,un virus....nessuno sa niente di preciso...
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Energia Mentale
Mente e cervello
27 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Energia Mentale
Terza età. Peggiora la qualità del sonno
Mente e cervello
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Terza età. Peggiora la qualità del sonno