20/10/04  - Le ho provate tutte (credo) - Alimentazione

20 ottobre 2004

Le ho provate tutte (credo)





Domanda del 20 ottobre 2004

Domanda: Le ho provate tutte (credo)


Domanda di Alimentazione, inviata in data 20 ottobre 2004.

Non so più a chi chiedere aiuto Il mio sovrappeso è iniziato 7-8 anni fa credo popo che ho smesso di fumare, anche stando attenta a ciò che mangiavo, ho iniziato a prendere chili (sono partita da 60kg). Ho fatto diete tipo fai da-te rinunciando a cibo ipocalorici, ma niente. Premetto che la pasta, pane, pizza non mi piacciono;c'è stato un periodo che li ho eliminati del tutto, ma ho constatato che perdevano tono i muscoli e ho ripreso a mangiare la pasta a forza un po ogni tanto. Ho usato le "barrette"; sono stata sotto cura da un dietologo per 9 mesi, che aiuta con compresse che lui di volta in volta fa comporre dall'erborista (ci sono andata con mia cognata con la quale facevamo la visita insieme, e lei ha perso 20 kg, ne ha riacquistati col tempo 10, ma lei è golosa dei farinacei, tutti, e dolci, che a me non piacciono), non ho perso neanche un chilo, ho cambiato dottore un dietologo che mi ha costruito la dieta a comp. ho seguito per 3 mesi due soli chili, poi ho mollato perchè con una famiglia di 5 persone tra cui un neonato non reggevo; ho fatto palestra e dopo 3 mesi di lavoro appassionato tre chili in più; sto provando l'elettrostimolatore, la guaiana snellente, che avevo già provato, ma ci riprovo, e ancora vibromassaggiatore, pillole quelle che sponsorizzano in tv per dimagrire,erbe di vario specie quelle per drenare, snellire, sgonfiare, anticellulite......; il mio medico dopo che dice essere anche lui dietologo mi ha consigliato di andare al nord dove esistono dietologi particolarmente specializzati in dietologia (ora non ricordo dove). Ma non mi sembra proprio il caso. Anche se quando apro l'armadio mi sento male:le braccia sono grosse è li che il grasso mi da più fastidio anche perchè l'abbigliamento che si trova in giro è fatto di maglie, camice o giacche strette di maniche che puntualmente non mi entrano, ma a perte questo mi fa star male anche che ogni volta che faccio un tentativo i miei chili si rafforzano e crescono ancor più e la depressione mia aumenta e ci sto male davvero .Chiedo aiuto , Vi prego
Risposta del 23 ottobre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Dando per scontato che i vari medici consultati si siano premurati di farle fare accurate analisi del sangue, il problema probabilmente va impostato in tutta un'altra direzione.
Lei regge una famiglia molto pesante, da un punto di vista psicologico, con presenza di bimbi piccoli. Probabilmente ha la necessità di strutturare la sua psicologia in modo da reggere questo carico. Ma la struttura psicolgica corrisponde a una struttura fisica.
In breve, se è lei che bada a tutto, è ovvio che il suo corpo si rifiuta di cedere, perché probabilmente dovrebbero cambiare anche molte altre cose, e lei rischierebbe di non farcela.
Facciamo così: si procuri il libro "Nessuno è perfetto" edito da Sperling e Kupfer, autrici Cantaroni e Cazeaux. Ponga particolare attenzione ai capitoli dedicate alle strategie chiamate Rassicurante, Responsabile e Disponibile. Una di queste è la sua, e ci sono anche i motivi per cui non riesce a dimagrire.
Far perdere peso alle persone senza capire chi si ha davanti per davvero non è curare.
Mi riscriva quando avrà letto (e se non ha tempo di farlo, questa sarà già una risposta al perché non dimagrisce).
Un carissimo saluto.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Alimentazione



Potrebbe interessarti
Torta tutta mele con farina di mais
Alimentazione
17 novembre 2017
Le ricette della salute
Torta tutta mele con farina di mais
Insalata calda con sgombro, ceci e cimette di rapa
Alimentazione
13 novembre 2017
Le ricette della salute
Insalata calda con sgombro, ceci e cimette di rapa