19/04/13  - Lesione longitudinale tendine peroneo breve - Scheletro e Articolazioni

19 aprile 2013

Lesione longitudinale tendine peroneo breve





Domanda del 19 aprile 2013

Domanda: Lesione longitudinale tendine peroneo breve


Domanda di Scheletro e Articolazioni, inviata in data 19 aprile 2013.

Buongiorno,
sono un 26 enne maschio, da sempre sportivo con molti anni di tennis praticato a livelli agonistici (circa 20 ore di attività alla settimana ).
Da 3-4 anni la mia attività si è ridotta notevolmente, ma continuo comunque a correre un paio di volte alla settimana e a giocare a tennis saltuariamente.
Non ho mai riportato alcun tipo di problema alle caviglie.
Due mesi fa stavo camminando normalmente quando a un certo punto ho avvertito un dolore forte all'esterno della caviglia sinistra anche se non avevo appoggiato male il piede. Il dolore era cosi intenso che non mi ha permesso di camminare normalmente per una decina di giorni in cui camminavo da " zoppo" ;, poi piano piano si è attenuato. Ora cammino normalmente ma sento comunque un minimo di fastidio anche solo a camminare. Diventa invece dolore quando faccio un minimo sforzo oltre la camminata (ad esempio un piccolo balzo. . ).
Ho fatto un'ecografia alla regione retro e sotto malleolare laterale della caviglia sinistra, il cui esito è il seguente:
" Ispessimento e disomogeneità ecostrutturale dei tendini peronei su base degenerativa con segni di verosimile lesione longitudinale (split) del tratto retro malleolare del tendine peroneo breve. La guaina sinoviale dei tendini peronei è distesa da falda fluida per tenosinovite.
Nei limiti il retinacolo superiore dei peronei.
Normale aspetto del legamento peroneo-calcaneare. "

Adesso dovrò sottopormi a una visita ortopedica.
Nel frattempo sapreste dirmi quali sono le precauzioni da dover tenere, quali le possibilità di cura e le tempistiche approssimate?
Grazie mille
Buona giornata
Matteo
Risposta del 20 aprile 2013

Risposta di PASQUALE PRISCO


Gentile Matteo,
sarebbe utile l'appoggio di un bastone canadese durante la deambulazione,sempre con appoggio limitato del piede al suolo.
Terapia locale con gel anti infiammatorio ed eventualmente 8 sedute di ultrasuoni con il medesimo gel.
Questo nell'attesa, poi si affidi al suo ortopedico.
Saluti

Dott. Pasquale Prisco
Specialista in Ortopedia e traumatologia
Torre Annunziata (NA)

Il profilo di PASQUALE PRISCO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Scheletro e Articolazioni



Potrebbe interessarti
Attività fisica: le buone abitudini resistono negli anni
Scheletro e articolazioni
03 ottobre 2017
News
Attività fisica: le buone abitudini resistono negli anni
Mal di schiena e dolore cervicale: come riconoscerli, gestirli ed evitarli
Scheletro e articolazioni
25 settembre 2017
Interviste
Mal di schiena e dolore cervicale: come riconoscerli, gestirli ed evitarli
Troppa Tv mette a rischio la mobilità
Scheletro e articolazioni
12 settembre 2017
News
Troppa Tv mette a rischio la mobilità