06/09/04  - Mal di testa - Malattie infettive

06 settembre 2004

Mal di testa





Domanda del 06 settembre 2004

Domanda: Mal di testa


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 06 settembre 2004.

Soffro molto spesso di mal di testa, in zone diverse della testa ma soprattutto sulla fronte o sulle sopracciaglia o sulle tempie. Ho 22 anni e nessun altro problema fisico. ho fatto una radiografia ma non è stato trovato nulla. fatto sta che, se non prendo un aulin, il mal di testa mi dura anche tutta la giornata! può consigliarmi qualche esame particolare? e se mi rivolgessi alla medicina omeopatica?
Risposta del 08 settembre 2004

Risposta di FRANCESCO GEDDA


La Cefalea , prima di essere valuata da un neurologo, necessita di una visita otorinolaringoiatrica, in quanto una causa locale non può essere esclusa con una semplice rx tradizionale: fondamentale, oltre alla storia clinica da approfondire con il paziente è una visita endoscopica, che escluda problemi sinusali e/o punti di contatto che possano scatenare una crisi cefalagica. Talvolta neppure l'endoscopia può essere conclusiva e si deve ricorrere al contributo di una TAC del massiccio facciale. Se, alla fine dell'iter ORL, non vengono decelate cause locali, consiglierei di rivolgersi ad un neurologo (o, meglio, ad un centro cefalee).

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
TORINO (TO)



Il profilo di FRANCESCO GEDDA
Risposta del 08 settembre 2004

Risposta di CARMELO BRUNO CHIOFALO


problema complesso sovente sine materia...... giusto fare controlli.. giusto non esasperarli.. centro cefalee ok.... ricordiamoci che talvolta il problema può avere una correlazione occlusivo delle arcate dentarie (consultare anche uno gnatologo che è lo specialista migliore).Ci tenga al corrente della evoluzione e... auguri

Dott. Carmelo Bruno Chiofalo
Specialista attività privata
ROMA (RM)




Il profilo di CARMELO BRUNO CHIOFALO
Risposta del 08 settembre 2004

Risposta di FEDERICO SIMONCINI


La Cefalea può avere molte origini, per cui sarebbe necessario un approfondimento riguardo alla durata, alle modalità di comparsa, alla corrispondenza col ciclo ecc.
Con un approccio di questo tipo il disturbo può essere trattato, spesso con ottimi risultati, con omeopatia, agopuntura e tecniche affini.

Dott. Federico Simoncini
Specialista in Ortopedia
Esperto dell' Università di Milano in Medicina naturale
specialista attività privata




Il profilo di FEDERICO SIMONCINI
Risposta del 09 settembre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Sì alla medicina omeopatica di scuola unicista, ma dopo un approfondimento, come hanno suggerito i colleghi. Darei particolare importanza alla visita da un otorino e a una visita oculistica. Spesso disturbi visivi minori (un lieve Astigmatismo , per esempio) sono responsabili di grandi dolori. Curi anche quanto la permanenza davanti allo schermo del computer incida su questo disturbo, e si procuri comunque delle lenti adatte.
Ci tenga informati. Cordialità.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)




Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti