05/12/04  - Masturbazione e igiene - Sessualità

05 dicembre 2004

Masturbazione e igiene




Domanda del 05 dicembre 2004

Domanda


salve, circa 5 giorni fa ho praticato la masturbazione con un oggetto di legno che avevo precedentemente disinfettato ma non perfettamente pulito. Una bacchetta per giocare vecchia e spesso utilizzata anche all´esterno, come nei parchi. Dopo quache giorno, al primo rapporto con il mio ragazzo abbiamo avuto dei bruciori, come da infezione e in piu' lui ha avuto dei locali arrossamenti sul glande, ma solo temporanei. Non riesco piu' ad avere rapporti completi perche' soffro di dispareunia ma normalmente non ho ne' bruciori ne' pruriti. Vorrei avere un cosiglio su come trattare la questione e vorrei sapere se corriamo dei particolari rischi infettivi. Di mia spontanea volonta' ho comprato delle caspule vaginali il cui principio attivo e' il Clotimazolo.
Risposta del 08 dicembre 2004

Risposta di GIOVANNI BERETTA


Per che cosa era utilizzata quella bacchetta? E che caratteristiche ha avuto la stimolazione? Difficile comunque è dimostrare in questi casi una correlazione diretta con i disturbi che ha lamentato il suo ragazzo. Infine la terapia che si è autosomministrata funziona soprattuttto nelle problematiche micotiche ,da funghi. Cordiali saluti.
Dr Giovanni Beretta andrologo urologo.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
FIRENZE (FI)



Il profilo di GIOVANNI BERETTA
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Sessualità



Potrebbe interessarti
Amore al capolinea
Sessualità
26 gennaio 2018
Notizie e aggiornamenti
Amore al capolinea
Millennial e baby boomer: stesso atteggiamento verso la contraccezione
Sessualità
16 gennaio 2018
Notizie e aggiornamenti
Millennial e baby boomer: stesso atteggiamento verso la contraccezione
Violenza sulle donne: non riconosciuta dagli operatori in pronto soccorso
Sessualità
04 dicembre 2017
Notizie e aggiornamenti
Violenza sulle donne: non riconosciuta dagli operatori in pronto soccorso