21/06/02  - Medicina omeopatica contro la stipsi - Stomaco e intestino

21 giugno 2002

Medicina omeopatica contro la stipsi




Domanda del 21 giugno 2002

Domanda


Dato che soffro di stipsi che mi e' peggiorata con l'assunzione di antidepressivi fino al punto da dover ricorrere ad erbe svizzere per poter evacuare almeno 1 volta la settimana, gradirei sapere se posso fare uso di farmaci omeopatici per la stipsi dato che sto continuando a prendere psicofarmaci, nonostante io mi stia alimentanto in maniera corretta (frutta, verdura, alimenti integrali , ecc.). La ringrazio in anticipo
Risposta del 21 giugno 2002

Risposta di ANTONIO MARRAFFA


Nel rispondere alla sua domanda è doveroso premettere che i farmaci psicotropi(sedativi,ansiolitici,antidepressivi e simili) hanno un effetto negativo sulla peristalsi intestinale e quindi sulla velocità di transito delle feci. Di conseguenza non mi stupisco del fatto che la sua tendenza alla stipsi possa essersi aggravata da quando fa uso di tali sostanze.Il rimedio che in assoluto dà il miglior risultato in termini di efficacia e di sicurezza nel mantenimento a lungo termine è la crusca in fiocchi in dosaggio di 2 cucchiai x due o tre volte al dì accompagnati da acqua 300 ml o event. altri liquidi(the o latte).In alternativa,mucillagini in busta già preparati e in vendita in farmacia(una o due buste al dì).
In ogni caso,una volta sospesa la terapia con psicofarmaci,l'evacuazione dovrebbe migliorare.Cordiali saluti.

Dott. ANTONIO MARRAFFA
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata



Il profilo di ANTONIO MARRAFFA
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Stomaco e intestino
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Diverticolosi. Alimentazione e fattori di rischio
Stomaco e intestino
20 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Diverticolosi. Alimentazione e fattori di rischio