27/03/15  - Metaplasia intestinale - Stomaco e intestino

27 marzo 2015

Metaplasia intestinale




Domanda del 27 marzo 2015

Domanda


Gentile dottore, due anni fa ho eseguito una gastroscopia con biopsia, il referto è questo: flogosi moderata in parte aggregata in formazioni follicolari con centro chiaro; attività assente, atrofia assente, metaplasia intestinale: incompleta in minimi focolai, helicobacter pylori assente, non mi è stato prescritto nessun trattamento, mi preoccupa metaplasia, mio padre è morto di cancro allo stomaco, cosa devo fare, quando mi consiglia di ripetere l'esame, e grave quello che ho? nelle fecce hpylori presente, dopo tratamento hpylori assente, da qualche giorno ho di nuovo bruciori gastrici, sento come lo stomaco secreta il succo, devo ripetere la ricerca hpylori?
Risposta del 31 marzo 2015

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


Non deve preoccuparsi per " minimi focolai di metapalsia intestinale ", che è una situazione benigna. Per una diagnosi definitiva rifaccia, a distanza, la ricerca dell' Helicobacter. Potrà fare tra un paio di anni il controllo gastroscopico.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Stomaco e intestino



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Patologie



Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Mal di viaggio: sintomi e rimedi
Stomaco e intestino
03 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mal di viaggio: sintomi e rimedi
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Stomaco e intestino
19 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gonfiore e distensione addominale: conosciamo causa e trattamento
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici
Stomaco e intestino
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'intestino irritabile: un aiuto dai probiotici