11/09/04  - Mia del 12.8 e Vostra del 4.9 - Mente e cervello

11 settembre 2004

Mia del 12.8 e Vostra del 4.9





Domanda del 11 settembre 2004

Domanda: Mia del 12.8 e Vostra del 4.9


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 11 settembre 2004.

all'attenzione della Dott.ssa Giulia d'Ambrosio Ho letto la risposta che mi ha inviato. Effettivamente la scelta di separarmi rientra in un progetto, forse non ancora ben definito, di cambio di vita che potrebbe essere appunto, da sua definizione, "oculato ma drastico". Il secondo passo da compiere, per cambiare qualcosa riguarda il lavoro, con tutte le difficolta' che si porranno nelle scelte e con i non amplissimi margini di manovra. Purtroppo un fattore sul quale sembra assai piu' difficile intervenire e' quello della mia condizione di salute: migliorata certo rispetto a un anno fa ma ancora insoddisfacente (e purtroppo con disturbi che sembrano essere ormai cronici...). Peraltro credo anche anche che in parte il "disagio" che avverto dipenda dall MODO CON CUI LA MIA MENTE VALUTA I FENOMENTI E DAI CONSEGUENTI STATI D'ANIMO CHE DA TALI VALUTAZIONI SI GENERANO. Comunque oggi IL PROBLEMA e' recuperare serenita', energia, calma, per certi versi una condizione generale di equilibrio che so essere alla mia portata. Le BUONE LETTURE che mi possano far riflettere e far stare meglio sono da me ricercatissime: se me ne consiglia alcune le sono molto grato! La psicoterapia bioenergetica mi interessa: tempo fa avevo valutato tale percorso ma non sapevo a chi rivolgermi per un consiglio appropriato. Da circa un anno frequento un omeopata unicista: non so se sia bravissimo so che il rimedio che mi ha dato, NUX VOMICA, ha prodotti alcuni risultati SOLO SUL PIANO FISICO che hanno del MIRACOLOSO pero' SOLO SU ALCUNI DISTRURBI FISICI (magari non completamente fisici ma di origine nervosa). Dopo questo exploit pero' ci sono stati alti e bassi e, soprattutto, sul cosiddetto stress nessun risultato. Comunque se mi fornisce uno o piu' nominativi di omeopati unicisti sono contentissimo, anche perche' mi pare un approcio molto vicino al mio modo di intendere "la cura". Anche lo psicoterapeuta fantasioso e' una possibilita'. Anche qui se vuole darmi consigli li considero molto utili. La ringrazio anticipatamente e le porgo i migliori saluti.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
A passo di danza si invecchia meglio
Mente e cervello
09 novembre 2017
News
A passo di danza si invecchia meglio