07/12/04  - Misurazione pressione arteriosa - Malattie infettive

07 dicembre 2004

Misurazione pressione arteriosa





Domanda del 07 dicembre 2004

Domanda: Misurazione pressione arteriosa


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 07 dicembre 2004.

Ho 40 anni e soffro di leggera ipertensione, misuro i valori tramite apparecchi da polso ed riscontro in periodi diversi tra loro misurazioni molto diverse (da 70/120 fino a 95/145), non prendo farmaci e vado in piscina 2 volte alla settimana per 30 min. alla volta. Le mie domande sono le seguenti: 1) Quale e' il parametro per valutare la mia pressione, il valore minimo, quello massimo, un valore medio o nessuno di questi indici ?? 2) Come valutate la precisione degli strumenti da polso ?? 3) Un Cardiologo che prova la pressione e' in grado di valutare correttamente l'innalzamento dovuto a sindrome da 'camice bianco' ??? Distini Saluti
Risposta del 10 dicembre 2004

Risposta di VINCENZO MARTUCCI



I valori che ha riferito sono molto diversi anche nel significato: 120/70 non è certamente un valore patologico; 145/95 potrebbe esserlo, ma questo dovrà stabilirsi dopo "una serie" di riscontri a quei livelli ed aver anche escluso che siano legati a fattori emotivi come la "sindrome da camice bianco" che Lei menziona. Sarebbe opportuno, dunque, che fosse il Suo medico a valutare se ci siano realmente gli estremi per ipotizzare un' Ipertensione nel qual caso potrebbe anche decidere di sottoporLa ad un "holter pressorio" (che è una registrazione della pressione nelle 24 ore e consente di aggirare le interferenze legate al fattore emotivo). Se si riscontrasse l' Ipertensione comincerei, prima che coi farmaci, con la dieta che dovrà essere povera (o,meglio ancora, priva) di sale e portarLa a una buona perdita di peso (per l'attività fisica vedo che ci sta già pensando). Rispondendo puntualmente alle Sue domande le dico : 1)Tutti e tre gli indici! 2) Misurando in contemporanea la pressione con uno sfigmomanometro di buona qualità (e, anzi, faccia attenzione perchè gli strumenti da polso sono spesso imprecisi) 3) Qualunque medico, non solo il cardiologo, dovrebbe adottare tutte le misure per mettere il paziente a suo agio e, misurandogli la pressione anche più volte, arrivare ad escludere false ipertensioni.



Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)



Il profilo di VINCENZO MARTUCCI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti