25/11/04  - MONONUCLEOSI - Malattie infettive

25 novembre 2004

MONONUCLEOSI




Domanda del 25 novembre 2004

Domanda


BUON GIORNO SONO UN RAGAZZO DI 29 ANNI. NELLA DITTA DOVE LAVORO , RECENTEMENTE SI SONO VERIFICATI DEI CASI DI MONONUCLEOSI, ACCERTATI DOPO DIVERSI ESAMI. SONO A CHIEDERVI CHE ACCORGIMENTI E PRECAUZIONI DEVO PRENDERE, SIA IO, I MIEI COLLEGHI, MOGLIE E FIGLIA. ANCHE MIA MOGLIE SEMBRA AFFETTA DA QUESTA CON SINTOMI DI STANCHEZZA PERSISTENTE (PIU' DI 1,5 MESI) , MAL DI GLA INTENSO... DOBBIAMO FARE ESAMI SPECIFICI??? CURE??? QUESTA MALATTIA PUO' PORTARE A PATOLOGIE GRAVI??? GRAZIE PER L'INTERESSAMENTO
Risposta del 29 novembre 2004

Risposta di CARMINE PERILLO


la malattia a cui lei si riferisce è di origine virale,si contrae per trasmissione interpersonale,viene anche definita malattia da "bacio".al di là dei sintomi tipici di una patologia virale non determina nel soggetto alcuna manifestazione residua,una volta verificatasi la guarigione,peraltro spontanea.Consiglierei di verificare alcuni parametri di laboratorio per testare il definitivo superamento della patologia:es.emocromocitometrico,ALT,test sierlogico per Mononucleosi .

Dott. Carmine Perillo
Medico Ospedaliero



Il profilo di CARMINE PERILLO
Per rispondere alla domanda clicca qui

Sei un medico? Clicca qui e scopri come aderire al servizio.


Domande e risposte di Malattie infettive



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Influenza 2017: riflettori puntati sulla vaccinazione
Malattie infettive
27 novembre 2017
Notizie
Influenza 2017: riflettori puntati sulla vaccinazione
Vaccinazioni obbligatorie: facciamo chiarezza
Malattie infettive
04 settembre 2017
Notizie
Vaccinazioni obbligatorie: facciamo chiarezza