02/05/13  - Neoformazione fossa ilaca sx - Stomaco e intestino

02 maggio 2013

Neoformazione fossa ilaca sx





Domanda del 02 maggio 2013

Domanda: Neoformazione fossa ilaca sx


Domanda di Stomaco e intestino, inviata in data 02 maggio 2013.

In seguito ad una ecografia mi veniva riscontrata una neoformazione di 10 cm in fossa iliaca sx, successivamente confermata dalla Tc (il tutto lasciava pensare ai medici o un linfangioma, o un lipoma, o un teratoma cistico ). A distanza di un mese facendo una visita specialistica da un chirugo addomino-pelvico, il quale mi consigliava a sua volta una biopsia ecoguidata con ago tranciante, rilevava che stessa neoformazione fosse di 8cm.
Successivamente la biopsia effettuata dopo un mese dalla visita rilevava la neoformazione di 5cm, mentre l'esame istopatologico riportava la seguente dicitura: " Materiale scarsamente rappresentativo costituito da tessuto fibroso denso ricco in fibroblasti e sede di floglosi cronica aspecifica adiacente a materiale necrotico emorragico" ;.
Il medico curante mi ha riferito dopo questa lettura che si tratta di una infiammazione e che molto probabilmente non è neccessario nessun intervento in quanto la stessa si riassorbirà lentamente, quindi magari a distanza di mesi ripetere una ecografia. Per maggior scrupolo lo stesso referto viene visonato dallo specialista che mi ha consigliato la biopsia, il quale invece mi dice di o ripetere una nuova TC oppure visionare l'infiammazione attraverso la così detta laparoscopia. A questo punto mi sento disorientato, considerando che non ho mai avvertito nessun tipo di fastidio cosa dovrei fare?
Certo di un Vs celere riscontro, colgo l'occasione per porgerVi i miei più distinti saluti
Risposta del 03 maggio 2013

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


A quanto pare, si tratta si una formazione benigna, le cui dimensioni stanno dimimuendo spontaneamente e progressivamente. Sono d'accordo con il suo medico : potrà fare controlli ecografici anche a breve distanza. Se le esografie non sono sufficientemente diagnostiche, si completano con la TAC.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti