03/10/04  - Noduli tiroide - Malattie infettive

03 ottobre 2004

Noduli tiroide





Domanda del 03 ottobre 2004

Domanda: Noduli tiroide


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 03 ottobre 2004.

salve,sono una ragazza di 26 anni.l'anno scorso ho notato un aumento del volume del collo,ho deciso di rivolgermi ad 1 endocrinologo per saperne di più.mi sono rivolta prima a un endocrinologo di palermo il quale subito dopo avermi visto,senza nemmeno fre l'ecografia mi ha detto ke la cosa migliore era intevenire kirurgicamente anke se nn avessi problemi a deglutire o altro..successivamnete faccio l ecografiae scintigrafia...risultati:..voluminosa formazione nodulare scintigraficamente fredda ad estensione lobare destra..nn so perkè ma quel medico nn mi convinceva..vado da un altro endocrinologo.faccio vedere i risultati delle cografia e mi risponde"tranquilla.sono moltissime le persone ad avere il tuo problema,,,scondsiglio l operazione,,,proviamo con l eutiroxs..ma appena puoi ti consiglio di fare la biopsia per essere certi della natura dei noduli...ma stai tranquilla anke perkè tua nonna è gia in cura da me..i suoi noduli sono benigni....è solo per una certezza matematica ke devi eseguire la biopsia"..rivado a paelermo dopo quasi un anno per fare la biopsia ,dal vekkio endocrinologo....egli rifà nuovamnete l ecografia e arrabbiato mi dice...sei uno struzzo devi seguire solo me...nn rivolgerti alla ltro medico....facciamo la biopsia..probabilmente è un tumore....adesso mi sento a terra....piango da giorni...sono distrutta per il suo modo di porsi...manca totalmente di atteggiamenti empatici...adesso mi rivolgo a voi...è ilo caso di intervenire kirurgicamnete anke se nn ho problemi di ormoni tiroidei..anke se nn ho disturbi di deglutizione...vorrei kiederle un altra cosa..in caso di intervento esiste la microkirurgia?l endocrinologo di palermo mi ha risposto..."lascia stare sono stupidaggini...e nn rivolgerti nemmeno su internet"...per favore...rispondetemi..mi potreste dare delle delucidazioni a proposito?inoltre esistono terapie per la tiroide ke fanno perdere i capelli..?sono terrorizzata all'idea...rispondetemi pretissimo...
Risposta del 07 ottobre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


In attesa che si faccia vivo qualche collega endocrinologo, dato il gran pasticcio, io andrei di corsa in una clinica dell'Università più vicina e mi affiderei.
Mille auguri.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Risposta del 09 ottobre 2004

Risposta di VINCENZO MARTUCCI


Gentile signorina, ha avuto la riprova che la Medicina non è ancora una scienza esatta! Questo comporta che per risolvere i propri problemi occorre, innanzitutto, saper scegliere il medico che più Le aggrada. Da quanto ho capìto il "vekkio endocrinologo" non fa per Lei perchè è troppo "deciso" e la fa anche piangere. Si affidi allora totalmente all'altro endocrinologo che Lei ha trovato più rassicurante. Con questo non esprimo alcun giudizio sui due Colleghi e, anzi, a favore del "vekkio", che abbiamo insieme "bistrattato", spezzo una lancia dicendo che ha ragione a invitarla a non rivolgersi nemmeno su internet perchè già rivolgendosi a due endocrinologi contemporaneamente per lo stesso problema ha, diciamo eufemisticamente, un po' esagerato!

Dott. vincenzo martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)



Il profilo di VINCENZO MARTUCCI
Risposta del 10 ottobre 2004

Risposta di MARIA GRAZIA FERRARI


Dalla domanda non risultano le dimensioni del nodulo, anche se, mi pare di capire, sia piuttosto voluminoso e pertanto (quando superiore a 1 cm) da sottoporre ad agoaspirazione per l'esecuzione di un esame citologico.
Difficilmente, poi, se le dimensioni sono notevoli il nodulo regredirà sotto trattamento con tiroxina (Eutirox), che inoltre dovrebbe essere utilizzato per poterlo bloccare a dosaggi molto elevati.
In ogni caso l'esame andrà sempre eseguito in quanto, se il nodulo non dà problemi di compressione (difficoltà alla deglutizione, senso di corpo estraneo, Tosse , ecc) sarà l'unico modo per potere decidere o escludere la soluzione chirurgica.
Il fatto che in famiglia vi siano noduli benigni non vuole dire assolutamente nulla: ognuno fà caso a sé.
Vediamo quello che c'è di positivo: più del 95% dei noduli freddi sono benigni, e anche nei rari casi di malignità l'intervento chirurgico è seguito semplicemente da un trattamento radiometabolico non certo traumatico, che risulta risolutivo.
Non è mai necessaria la chemioteraia, quindi non ci sarà perdita di capelli.
Dott.ssa Maria Grazia Ferrari - Endocrinologa

Dott. Maria Grazia Ferrari
Specialista attività privata



Il profilo di MARIA GRAZIA FERRARI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti