24/02/08  - Nodulo-tos - Salute femminile

24 febbraio 2008

Nodulo-tos




Domanda del 24 febbraio 2008

Domanda


Ho 55 anni, da assumo Pausene.Nel 1998 mi sono sottoposta ad intervento di mastoplastica additiva.Una recente ecografia recita:"Bilateralmente presenza di protesi che presentano modesti segni di fibrosi paraprotesica.A sx si segnala calcificaz.endoprotesica supero esterna.Bilateralmene quadro di displasia mammaria fibroso cistica con piccole cisti più numerose a sx,la maggiore delle quali di 8mm.A dx,al quadr.supero interno si apprezza formaz.nodulare di8mm.riferibile a fibroma.La mammografia:"Presenza di protesi bilaterali.Segni di fibrosi periprotesica bilat.Ghiandola mammaria compressa senza rilevabili segni di malignità". Il mio medico e il radiologo dicono che il rischio perl'assunzione di Pausene è irrilevante.Vorrei p.f.sapere se è il caso di farmi togliere il nodulo e se è vero che all'IST di Milano vi è la possibilità di non incidere,ma di toglierlo con un macchinario recentemente regalato dalla Cina. Avendo tra l'altro saputo che le ginecologhe(contrariamente alle pazienti) si affidano alla TOS sino a tarda età,sarebbe mio desiderio continuare detta cura sia per evitare le conseguenze della menopausa,sia per preservare il mio fisico dalle relative conseguenze antiestetiche causate dalla menopausa. Ringrazio per una cortese risposta
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Salute femminile



Potrebbe interessarti
Candida, cosa fare
Salute femminile
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Candida, cosa fare
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Salute femminile
07 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Omeopatia, fitoterapia e integratori, un aiuto per la sindrome premestruale
Salute femminile
19 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Omeopatia, fitoterapia e integratori, un aiuto per la sindrome premestruale