05/06/08  - Occhi rossi - Occhio e vista

05 giugno 2008

Occhi rossi





Domanda del 05 giugno 2008

Domanda: Occhi rossi


Domanda di Occhio e vista, inviata in data 05 giugno 2008.

Salve,sono una ragazza,studente,di 23 anni.Da quando ne avevo 15 porto le LAC.Mi sono sempre trovata bene con le lenti e il mio medico oculista mi ha sempre detto che le sopportavo benissimo;ho forse però un pò abusato dei miei occhi,"costringendoli",proprio per la mancanza del fastidio, a portare le lenti per l'intera giornata.Questo fino all'anno scorso;a settembre infatti notando un occhio molto rosso e l'altro lievemente rosso mi recai al Ps;lì una dott mi diagnosticò un infiammazione alla cornea dovuta alle lenti;mi disse di nn portarle per 2 settimane e di mettere 3 colliri:tobral(tobramicina),exocin(ofloxacina) e lacrime artificiali.
In poco tempo il quadro clinico è migliorato e ho quindi potuto rimettere le LAC.A causa dello spavento ho però iniziato a metterle un pò meno.
Da circa una settimana tuttavia,sia con le lenti che con gli occhiali(che sono di una gradazione leggermente inferiore a quanto in realtà mi manca;porto 5,25 ma mi manca 5,75 da uno e 5,50 dall'altro) ho gli occhi leggermente rossi e i capillari un pò rialzati(l'ottico mi ha parlato di iperemia leggera),inoltre avverto un lieve bruciore,sia senza che con le lenti(anche se in questo caso un pò il fastidio aumenta).L'ottico mi ha consigliato di portare gli occhiali fino a quando non passa,anche perchè il tutto potrebbe essere collegato alle allergie frequenti in questo periodo.
Non sono potuta recarmi dal medico perchè per riuscire ad vere un appuntamento,a pagamento,c'è la coda di un anno!!!!
Che cosa mi consiglia??
Grazie infinite
Risposta del 08 giugno 2008

Risposta di FEDERICO FRIEDE


Gentile paziente,
in caso di occhio rosso, un portatore di lenti a contatto dovrebbe essere sempre visitato da un Oculista.
Nulla da dire sui consigli del suo ottico, ma tenga presente che gli ottici non sono medici, di conseguenza non diagnosticano e non curano le malattie in quanto la loro preparazione professionale riguarda altri campi del sapere.
La sua può essere allergia, come può essere intolleranza alle lenti, o Congiuntivite o cheratite da virus o da batteri.
In ogni caso ciascuna di queste condizioni necessita di terapia specifica, specialmente se in futuro lei vuole continuare ad usare le lenti.
Non credo che tutti gli Oculisti della sua città abbiano attese così lunghe, ma se proprio così fosse c'è sempre il pronto soccorso (dove ogni giorno decine di persone si presentano per disturbi anche più lievi...)
Cordiali saluti

Dott. Federico Friede
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
FELTRE (BL)



Il profilo di FEDERICO FRIEDE
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Occhio e vista



Potrebbe interessarti