24/02/13  - Otite catarrale - Orecchie naso e gola

24 febbraio 2013

Otite catarrale





Domanda del 24 febbraio 2013

Domanda: Otite catarrale


Domanda di Orecchie naso e gola, inviata in data 24 febbraio 2013.

vi chiedo un consiglio per mio marito che ha 50 anni. Un mese e mezzo fa ha avuto un otite acuta catarrale con perforazione del timpano (orecchio sn) con vertigini nausea e vomito. Ha fatto 4 gg di terapia con antibiotico senza miglioramenti. Poi l'otorino ha prescritto un altro antibiotico, cortisone per bocca e inalazioni e vertiserc. Dopo questa cura il dolore si è risolto e le vertigini migliorate ma è rimasta una notevole ipoacusia all'orecchio colpito. All'esame succ. il timpano è risultato in via di cicatrizzazione e il medico ha detto di aspettare altre 4 settimane prima di rifare l'esame audiometrico. Prima di questo episodio non ha mai sofferto di otiti ma solo di sinusiti. Chiedo: è normale questa sordità dopo unmese e mezzo? E' giusto aspettare ancora senza ulteriori terapie? L'otite può causare una sordità permanenete?Grazie per la risposta.
Risposta del 02 marzo 2013

Risposta di CESARE BARTOLOMEO NEGLIA


Un'otite media acuta può determinare un'ipocausia temporanea, dovuta alla perforazione che si sta riparando o al versamento essudativo che deve essere riassorbito. Se i tempi di guarigione si prolungano si prescrivonoo terapie diverse a seconda dei casi ed è necessario ricontrolalre periodicamente l'esame audiometrico e l'aspetto clinico dell'orecchio.

Dott. CESARE BARTOLOMEO NEGLIA
Medico Ospedaliero
Specialista in Otorinolaringoiatria
SARONNO (VA)

Il profilo di CESARE BARTOLOMEO NEGLIA
Risposta del 02 marzo 2013

Risposta di FRANCESCO GEDDA


La riparazione di un timpano perforato avviene con un processo infiammatorio che, spesso, compromette temporaneamente l'acuità uditiva. Se il collega non ha più prescritto terapia antibiotica, evidentemente ritiene che sia solo necessario aspettare che il processo infiammatorio correlato con la guarigione si risolva. L'esame audiometrico a distanza di qualche settimana serve a verificare che l'udito sia tornato nella norma.

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)

Il profilo di FRANCESCO GEDDA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Orecchie naso e gola



Potrebbe interessarti
Aria condizionata: porta sollievo, ma va usata con giudizio
Orecchie naso e gola
03 luglio 2017
Interviste
Aria condizionata: porta sollievo, ma va usata con giudizio
Cotton fioc: non puliscono e possono danneggiare le orecchie
Orecchie naso e gola
31 maggio 2017
News
Cotton fioc: non puliscono e possono danneggiare le orecchie