02/07/04  - Parestsie diffuse - Mente e cervello

02 luglio 2004

Parestsie diffuse





Domanda del 02 luglio 2004

Domanda: Parestsie diffuse


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 02 luglio 2004.

Egr. Dottore,
sono una donna di 49 anni, in Menopausa da circa due, che da più di 2 anni soffre di parestesie diffuse agli atri super. ed inf., testa, volto, padiglioni auricolari. Tali parestesie consistono in punzecchiamenti, dolore, bruciore, sensazione che qualcosa corra sottopelle.
Talvolta tali disturbi sono tollerabili ma assai più spesso sono molto pesanti.
Ho eseguito tutti gli esami di laboratorio(compreso i test allergici ed i marcatori tumorali) dai quali è emerso il riscontro di Tiroidite autoimmune eutiroidea, Anemia da carenza marziale(da cui sono affetta da circa 25 anni) in terapia annuale con un ciclo di fleboclisi di ferro, Esofagite da reflusso di grado lieve in terapia ciclica con omeprazolo o similari. La RM cerebrale è nella neg., i potenziali evocati e la velocità di conduzione nervosa risultano nella norma.
Ho consultato numerosi specialisti (neurologi, internisti, endocrinologi, ginecologi e psichiatri) senza che mi sia stata mai formulata una diagnosi e conseguentemente somministrata una terapia appropriata.
Attualmrnte la mia terapia consiste in sintomatici quali gabapentin ed antidepressivi ed in terapia ormonale sostitutiva estroprogestinica.
Lei crede di potermi aiutare a superare il mio problema con l'ausilio dela Sua specifica competenza?
La ringrazio per l'attenzione e Le porgo coediali saluti.
Miria Bosi

La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
A passo di danza si invecchia meglio
Mente e cervello
09 novembre 2017
News
A passo di danza si invecchia meglio