07/03/13  - Perdite post-menopausa - Salute femminile

07 marzo 2013

Perdite post-menopausa





Domanda del 07 marzo 2013

Domanda: Perdite post-menopausa


Domanda di Salute femminile, inviata in data 07 marzo 2013.

Gentile dottore le espongo il problema. Mia madre ha 65 anni ha seguito TOS per circa 6 anni e tutto è sempre andato bene. Ha smesso da circa 4 anni. Esegue tutti i controlli di routine che hanno sempre dato esito negativo. Da circa quattro settimane sono comparse però perdite giallognole/ marroncino chiaro indagate dal ginecologo che ha diagnosticato dopo un'accurata visita ed un'eco transvaginale, una Vaginite atrofica e ha prescritto pomata di estrogeni. Il punto è che a circa 11 giorni dal trattamento nn è cambiato nulla le perdite rimangono invariate e dello stesso colore. Mi aiuta sono davvero molto preoccupata. Grazie in anticipo.
Risposta del 07 marzo 2013

Risposta di VINCENZO TROTTA


Se la diagnosi di vaginite atrofica è stata accertata anche a mezzo colposcopia ed esame citologico, la estrogenoterapia locale è la più opportuna; è però necessario che trascorra un po' più di tempo per ottenere i risultati sperati.
Utili in questi casi sono anche le schiume o lavande vaginali contenenti acido ialuronico.
Cordiali saluti.

Dott. Vincenzo Trotta
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Salerno (SA)

Il profilo di VINCENZO TROTTA
Risposta del 07 marzo 2013

Risposta di SANDRO CAMMELLI


è possibile che la risposta alla terapia non sia immediata specialmente se vi è una sovrapposizione batterica molto frequente in questi casi


Specialista in Ginecologia e ostetricia


Il profilo di SANDRO CAMMELLI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Salute femminile



Potrebbe interessarti