03/06/08  - Pinguecola, pterigio ed episclerite - Occhio e vista

03 giugno 2008

Pinguecola, pterigio ed episclerite





Domanda del 03 giugno 2008

Domanda: Pinguecola, pterigio ed episclerite


Domanda di Occhio e vista, inviata in data 03 giugno 2008.

Gent.mo Dottore, le scrivo per avere un parere in merito ad un problema che ho all’occhio sinistro. Mi sono state fatte ben 3 diagnosi diverse: pinguecola, pterigio ed episclerite. L’ultima visita ha invece confermato l’ipotesi PTERIGIO. Per cui sarei candidata alla sua asportazione chirurgica dopo l’estate. Tutto il resto è a posto: pressione, astigmatismo e capacità visiva sono nella norma, anzi oserei dire oltre la norma dato che mi ritrovo 15/10. Il problema è che mi è stato detto che lo pterigio non dà dolore ma soltanto sensazione di corpo estraneo; io invece sento dolore, mi dà fastidio la luce del giorno e noto che la narice sinistra gocciola come se avessi in atto un episodio di allergia. La informo anche del fatto che anni fa mi sono ritrovata la stessa strana formazione nell’occhio, ma è regredita dopo lungo tempo utilizzando semplicemente dell’IMIDAZYL antistaminico. Non potrebbe succedere la stessa cosa? Devo fidarmi della diagnosi? Non so proprio cosa pensare. Mi è stata tolta l’unica cosa che mi toglieva il dolore BETABIOPTAL gel oftalmico perché secondo il medico peggiora la situazione. Ho letto che alcune patologie intestinali sono collegate alle malattie dell'occhio: io non ho mai fatto viviste specialistiche, ma so di avere dei problemi a livello gastrointestinale. Potrebbero influire davvero sull'occhio? ma solo nel caso di episclerite? La ringrazio per l’attenzione e spero proprio che possa darmi il suo autorevole parere o almeno un suggerimento. Cordiali saluti Arianna
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Occhio e vista



Potrebbe interessarti