16/09/04  - Polipo nasale - Malattie infettive

16 settembre 2004

Polipo nasale





Domanda del 16 settembre 2004

Domanda: Polipo nasale


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 16 settembre 2004.

Gentile Dottore, sono una ragazza di 28 anni. In questi giorni sto soffrendo di rinite allergica. Tanto il naso che colava e dopo un po' sangue dal naso. A metà notte naso tappato, soffiato e sangue dal naso. Sotto controllo medico sto prendendo l'antistaminico ZERTIC una compressa alla sera prima di dormire, lo spray a base di acqua salata e la crema CENTELLASE per i vasi capillari deboli. In questi ultimi giorni ho anche il ciclo. Vorrei sapere se alla fine del ciclo può riprendermi a sanguinarmi il naso, oppure non centra niente. Inoltre vorrei sapere quali sintomi da un polipo nasale. Grazie delle risposte e cordiali saluti
Risposta del 20 settembre 2004

Risposta di STEFANO BRAMBILLA


Gentile Utente,
i sintomi da Lei descritti possono essere tenuti sotto controllo con la terapia anti-istaminica e con qualche spray nasale, ma è sempre utile effettuare una visita allergologica edf un PRICK test, al fine di stabuilire quali siano gli allergeni che scatenano la suddetta rinite. In presenza di un'infiammazione locale e di debolezza capillare può capitare qualche sanguinamento. Anche se il ciclo può giocare un ruolo, direi che nel suo caso non è certo il primo responsabile del problema.
Quello che occorre fare è accertarsi se, fragilità capillare e Rinite allergica a parte, non vi sia qualche varice del setto nasale, nel qual caso una semplice caustica (eseguibile ambulatorialmente) potrebbe risolvere il problema.
Quanto alla Sua ultima domanda, una rinite cronicizzata, anche su base allergica (ma non solo), può, a lungo termine, determinare una degenerazione polipoide della mucosa. I sintomi sono gli stessi della rinite, unitamente al peggioramento della capacità ventilatoria del naso, alla tendenza all'evoluzione del quadro in Sinusite e, in alcuni casi, alla perdita, parziale o totale, della sensibilità olfattiva. Ovviamente un quadro del genere è tipico delle riniti croniche di vecchia data, o estremamente resistenti al trattamento medico.

Cordiali Saluti.

Dott. Stefano Brambilla
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di STEFANO BRAMBILLA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti