25/06/04  - Potrebbe essere solo colon irritabile? - Stomaco e intestino

25 giugno 2004

Potrebbe essere solo colon irritabile?





Domanda del 25 giugno 2004

Domanda: Potrebbe essere solo colon irritabile?


Domanda di Stomaco e intestino, inviata in data 25 giugno 2004.

Gentile medico, mi scuso per la lunghezza della lettera ma non so più cosa fare e a chi rivolgermi. I miei problemi col’ intestino sono iniziati più di due anni e mezzo fa. Avevo 29 anni. I sintomi erano vari: dai crampi subito dopo aver mangiato, crampi mentre ancora mangiavo, feci sfatte (più che vera diarrea) ecc. ma in questi due anni e mezzo cambiavano fino ad arrivare ai sintomi che ho adesso e che non riesco più a sopportare. Dunque, i dolori erano e sono concentrati al basso ventre (molto molto in basso), più accentuati alla parte destra. Mi prendono il rene destro, la schiena in basso, la gamba. Poi avevo notato che ogni volta dopo avermi scaricato iniziavano i dolori come se dentro si infiammasse tutto. La diarrea (comunque le scariche) erano assenti di notte, non ho mai perso il peso e ho sempre l’appetito. Il mio gastroenterologo mi ha fatto fare tutti gli esami possibili: Esame delle feci per il sangue occulto, esame del sangue ogni 6 e ogni 3 mesi (ves, celiachia, emocromo, tiroide, tumori ecc.), ecografia anse intestinali, scintigrafia con leucociti marcati. Tutto sempre negativo. Poi abbiamo fatto la colonscopia un anno e mezzo fa, ed esame delle biopsie (ad occhio nudo tutto era a posto) ha rivelato: Ileite cronica aspecifica di grado moderato, riacutizzata, attiva, erosiva. Colite cronica di grado lieve, diffusa. Mio gastroenterologo non era convinto di questa diagnosi e ha ripetuto l’esame delle biopsie in un altro ospedale che ha fatto questa diagnosi: Ileo: iperplasia lingoide priva di caratteri specifici in mucosa normostrutturata. Colon e retto: mucosa nei limiti della norma. Dopo tutti questi esami il mio medico ha concluso: colon irritabile. Aggiungo che sono stati consultati altri 3 medici gastroenterologi. Devo dire che come persona sono molto ansiosa, vado anche dallo psicologo, sono molto tesa, ho passato cose difficili nella vita ecc. Ma non ci credo che non ho nulla, non ho mai creduto e non credo adesso perché: Da marzo ho iniziato avere i dolori SEMPRE, indipendentemente dalle scariche. Sono dolori forti al basso ventre, mi svegliano anche di notte, non riesco a fare più nulla. Posso prendere qualsiasi cosa, non succede niente ma dolori sono qua 24 ore su 24. Poi ci sono anche i dolori alle giunture, articolazioni, muscoli come se avessi sempre l’influenza. E non passano qualsiasi cosa prendo. Le dico anche che sono andata 15 giorni in vacanza dove ho mangiato qualsiasi schifezza: da cibo mexicano con le spezie, nachos, sushi, caffè ecc. e avevo le scariche normalissime senza nessun tipo di dolore. Appena tornata in Italia è tornato tutto ed adesso posso mangiare tutto quello che voglio e non succede niente (a parte i dolori presenti sempre), invece un giorno anche se mangio riso in bianco, oppure pasta mi viene la diarrea. Ho notato che non riesco ad assorbire l’insalata (non sempre però…perché ci sono i giorni quando la mangio e ho le scariche normali), scariche sono piene di pezzettini interi! Dunque, sono preoccupata perché ho i dolori sempre indipendentemente dalle scariche, perché ho mal di ossa e muscoli, perché nei ultimi due mesi ho avuto la diarrea 15 volte (ancora non di notte e mai più di 2 volte al giorno) e perché ovviamente i miei sintomi peggiorano. Aggiungo la nausea sempre e stanchezza. In ogni caso mangio come sempre e non perdo il peso. Ho un aspetto assolutamente sano! Il mio gastroenterologo non sa più cosa dirmi, lui si definisce impotente visto che i miei esami del sangue sono buoni (è unico controllo che facciamo). Adesso aspetto quelli nuovi ma se anche quelli sono buoni cosa devo fare, cosa posso prendere per i dolori e per la diarrea? Mi dia qualche consiglio! P.S. Ho sempre avuto il terrore di Morbo di Crohn. Nella mia famiglia nessuno ha mai avuto malattie intestinali.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti