15/03/15  - Pressione oculare alta - Occhio e vista

15 marzo 2015

Pressione oculare alta




Domanda del 15 marzo 2015

Domanda


Buongiorno mi chiamo nicola ho 34 anni, da diversi anni controllo gli occhi perche'nel 2004 mi e'stata trovata la pressione nel limiti od 21 os 20, il gdx, oct evidenzia un danno iniziale delle fibre con ridotto spessore e il c. v ai limiti fin dai primi esami effettuati senza pero'modificarsi nel tempo, la pressione mi e'sempre stata trovata border line 18, 20, 19, 21, ho fatto anche una curva e un'po piu'alta il mattino ma sempre 20 19 18, il danno di oct, gdx pur avendo dei danni iniziali non e'variato negli anni quindi un oculista mi dice di attendere ad iniziare la terapia e monitorare tra 3 mesi perche'dice e'una cura che ti porti avanti per tutta la vita e vale la pena iniziare con sicurezza che quella pressione sia dannosa e si inizia al primo peggioramento minimo, mentre un altro oculista solo sulla base di una sola misurazione 20 in os e 25 in od mi darebbe gia'la goccia da iniziare timotal gel 0. 1, ora mi chiedo avendo lo zio e la nonna con Glaucoma e'piu prudente iniziare gia'o monitorare tra 3 mesi? la goccia crea dei problemi che alcuni medici sono cosi scrupolosi nel darla? la pressione oculare si alza la notte? (il mio spessore corneale e'attorno ai 570 un'po piu spesso) e la vista e'10-10
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Occhio e vista



Potrebbe interessarti
Occhiali da sole: scegliere quelli giusti per difendersi dai raggi nocivi
Occhio e vista
03 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Occhiali da sole: scegliere quelli giusti per difendersi dai raggi nocivi
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Occhio e vista
17 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Occhio e vista
27 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla