07/03/13  - Prostatite cronica da colite ipercinetica - Stomaco e intestino

07 marzo 2013

Prostatite cronica da colite ipercinetica





Domanda del 07 marzo 2013

Domanda: Prostatite cronica da colite ipercinetica


Domanda di Stomaco e intestino, inviata in data 07 marzo 2013.

Buongiorno. Da circa 20 anni (ne ho 40) soffro di prostatite cronica recidivante. L'urologo che mi segue mi ha consigliato di recente di fare una visita gastroenterologica perchè soffrendo di irritabilità intestinale è possibile che batteri dal colon vadano fin giù alla prostata e la infiammino. Ieri finalmente dopo 4 mesi di attesa ho fatto la visita dallo specialista che nient'altro mi ha consigliato che dei fermeti lattici (VLS" 3) per 10 gg 2 volte al giorno e poi per 1 settimana al mese. Soffro di feci molle (direi sfaldate) e ho le Emorroidi di 2-3 grado. Inoltre da circa 1 mesetto ho sempre la bocca amara ed impiatricciata. Mi chiedevo, a cosa sia dovuta la bocca amara, forse ad una lentezza nella digestione? o dell'intestino? esiste una correlazione fra batteri del colon e la prostatite batterica? Inoltre, bastano " solo" i fermenti lattici senza antibiotici o chissache '? Da 20 anni, nonostante tutte gli antibiotici del mondo e le varie e svariate cure ho cercato di debellare la prostatite ma senza alcun esito positivo. Cosa fare? Se vado nuovamente dall'urologo mi prescriverà altri antibiotici che mi indeboliscono così tanto che per 3 mesi quasi di fila ogni volta che uscivo di casa mi veniva l'Influenza. Attualmente, infatti, sto prendendo degli integratori omeopatici per rafforzare il sistema immunitario e della creatina+magnesio+potassio per tirarmi su.
Grazie

Risposta del 08 marzo 2013

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


L'assunzione sistematica di probiotici può essere molto utile per evitare l'infezione delle vie urinarie da parte di batteri intestinali. L'aggiunta eventuale di antibiotici, la può decidere solo l'urologo che l'ha in cura. La bocca amara. cpme dice lei, dipende da una non perfetta digestione e da un reflusso duodeno-gastrico, quindi da una alterazione della motilità gastro-duodenale. Si può curare con l'assunzione dei farmaci cosiddetti procinetici.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
L’intestino irritabile si cura con la dieta personalizzata
Stomaco e intestino
28 settembre 2017
News
L’intestino irritabile si cura con la dieta personalizzata
Reflusso acido? Ecco la giusta alimentazione per tenerlo a bada
Stomaco e intestino
15 settembre 2017
Focus
Reflusso acido? Ecco la giusta alimentazione per tenerlo a bada
Fusilli di kamut in crema di basilico e dadolata “caprese”
Stomaco e intestino
11 agosto 2017
Le ricette della salute
Fusilli di kamut in crema di basilico e dadolata “caprese”