03/06/04  - Proteine - Malattie infettive

03 giugno 2004

Proteine





Domanda del 03 giugno 2004

Domanda: Proteine


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 03 giugno 2004.

ho 26 anni e sono vegetariana da 10.. non ho un'alimentazione del tutto regolare...mangio ovviamente molta frutta e verdura ma credo di avere purtroppo un minimo apporto di proteine.. considerando che faccio molta attività fisica e che ultimamente vedo i miei capelli piuttosto deboli e cadere.. stavo pensando di integrare le proteine mancante con qualche integratore medicinale.. potreste suggerirmene qualcuno..ovviamente ho già prenotato la visita dal dermatologo ed effettuo ciclicamente analisi del sangue accurate..
Risposta del 06 giugno 2004

Risposta di CLAUDIO PANUNZI


Gentile signora,
l'essere vegetariani è una scelta motivata in genere da motivazioni psicologiche visto che l'uomo è stato "creato" per essere onnivoro ed in particolare per utilizzare le proteine "nobili" dalla carne.
L'uomo non trae dai vegetali gli aminoacidi (costituenti delle proteine "nobili") che a lui servono, cosa che avviene in alcuni animali per esempio nei ruminanti che "digeriscono adeguatamente" i vegetali.
Se Lei vuole continuare ad essere vegetariana deve assolutamente inserire nella sua dieta i legumi in dose adeguata in quanto contengono proteine che l'uomo elabora in modo adeguato al suo metabolismo ed al suo fabbisogno (specie muscolare).
E' noto che specie in passato molta gente, abitante delle nostre belle campagne, è vissuta benissimo ed a lungo nutrendosi di legumi (fagioli), olio di oliva, frutta e pane.
Nessun integratore Le darà mai quello che le serve e le faccio notare che dai dati che Lei ha indicato, il Suo peso è al limite del minimo della normalità (Indice di Massa Corporea 20,5, con valori normali compresi tra 20 e 25).
Vista la sua attività fisica si ricordi di trarre energia soprattutto da carboidrati a pronta disponibilità (succhi di frutta) uniti a carboidrati più complessi (pasta e pane integrale).




Dott. Claudio Panunzi
Medico Ospedaliero



Il profilo di CLAUDIO PANUNZI
Risposta del 07 giugno 2004

Risposta di CARLA DOMINICI


Dalla sua domanda non si evince se fa uso di derivati animali (latte, latticini e uova), nel qual caso potrebbe inserirli nella sua dieta per compensare l'apporto proteico, che mi sembra necessario per il suo stile di vita e la sua età (attenzione, nel caso di una gravidanza una dieta così ristretta potrebbe creare problemi anche al feto!). In quanto agli integratori proteici, per quanto ne so, sono tutti di estrazione animale.... Ci pensi e auguri!

Dott. Carla Dominici
Medicina generale convenz.



Il profilo di CARLA DOMINICI
Risposta del 07 giugno 2004

Risposta di DOMENICO RESTIFO


In linea di massima Le è già stato risposto, però credo sia importante sottolineare meglio 2 concetti:1) una dieta vegetariana, può, in una donna giovane e sportiva causare più facilmente o peggiorare una carenza di ferro; tenga conto che la fragilità dei capelli può essere un segno di carenza del minerale. 2) una dieta priva dei derivati animali (tipo latte e uova) può determinare a lungo termine anche la carenza di vitamina B12. Consiglierei, quindi, negli esami che esegue lo studio del bilancio del ferro e, se dieta priva di derivati animali, il dosaggio della vitamina B12 nel sangue; in tal modo potrà prevenire le carenze.

Dott. DOMENICO RESTIFO
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata



Il profilo di DOMENICO RESTIFO
Risposta del 07 giugno 2004

Risposta di ANDREA GIORGETTI


la caduta dei capelli puo' essere secondaria alla carenza di ferro quindi consiglio di fare le analisi del sangue: sideremia, ferritina, transferrina ed emocromo. Se dovesse emergere una iposideremia le consiglio FERROGRAD 1 CP AL DI

Dott. Andrea Giorgetti
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata




Il profilo di ANDREA GIORGETTI
Risposta del 08 giugno 2004

Risposta di MARIO DAMBROSIO


La scelta di essere vegetariana se segue una dieta ben equilibrata non è in genere causa di problemi.
Nell'antichità la carne era una lusso e spesso i legumi rappresentavano la carne dei poveri.
Per incrementare l'apporto di proteine non reputo necessario l'impiego di integratori alimentari, ma è sufficiente introdurre nella dieta alimenti che contengano proteine di elevato valore biologico (composizione in aminoacidi simile alle necessità dell'organismo umano).
Uova, latte e latticini hanno un contenuto di proteine ad alto valore biologico, inoltre la pasta e i legumi sebbene abbiano un contenuto di proteine con discreto valore biologico, la loro associanone è sinergica poichè il loro contenuto in aminoacidi è non simile ma addirittura complementare.
Per migliorare la qualità dei suoi capelli ed eventualmente se dovesse avere la pelle secca le consiglio un supplemento alimentare con Lievito di Birra (per uso alimentare).

Dott. Mario Dambrosio
Specialista attività privata



Il profilo di MARIO DAMBROSIO
Risposta del 10 giugno 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Salve! In linea di massime le è stato detto tutto il possibile ... Aggiungerei che è necessario appoggiarsi a persone che praticano il vegetarianesimo in modo sano da molto tempo per poter gestire in modo corretto questo tipo di alimentazione. Provi a collegarsi al sito internet descritto più sotto, mi sono sembrati i più seri in circolazione.
Tenga presente che nella sua dieta dovrebbero essere presenti proteine in una quantità pari al suo peso ideale moltiplicato per 0,8.
Il riso, di cui il Piemonte è grande produttore!, contiene l'85% degli amminoacidi essenziali, quindi è sufficiente associarlo a una modesta quantità di legumi per proteggersi dagli effetti di una carente introduzione di proteine.
Oltre al ferro e all'apporto di vitamina B12, faccia attenzione a che non si sviluppi una carenza di zinco.
La saluto con cordialità.



Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)




Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Risposta del 21 luglio 2004

Risposta di ROSANGELA SARA CAPRIATA


L'alimentazione vegetariana deve prevedere un buon apporto di proteine vegetali (legumi). I legumi contengono molti aminoacidi ma non certo di qualità come gli alimenti animali. Inoltre è buona norma assumere uova, formaggi e latte. Solo così può continuare ad alimentarsi rimanendo vegetariana. Se invece l'alimentazione è prevalentemente a base di frutta e verdura possono verificarsi danni per l'organismo. La caduta dei capelli (i capelli sono formati da proteine) può in effetti essere dovuta a carenza proteica o di altri sali minerali, quali il ferro.

Dott. Sara Capriata
Medico Ospedaliero
MILANO (MI)




Il profilo di ROSANGELA SARA CAPRIATA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti