05/10/04  - PUGNO PRECORDIALE - Malattie infettive

05 ottobre 2004

PUGNO PRECORDIALE





Domanda del 05 ottobre 2004

Domanda: PUGNO PRECORDIALE


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 05 ottobre 2004.

GENTILE DOTTORE MI CHIAMO GIOVANNI. VIVO CON MIA MAMMA, PERSONA ANZIANA. NELLA EVENTUALITA’ CHE MIA MADRE POSSA ESSERE COLPITA DA MALORI, HO RITENUTO OPPORTUNO FREQUENTARE UN CORSO DI PRIMO SOCCORSO. AVREI BISOGNO IL SEGUENTE CHIARIMENTO: E’ CORRETTO FAR PRECEDERE IL MASSAGGIO CARDIACO DA UN PUGNO SUL TORACE NELLA SEDE INDICATA PER IL MASSAGGIO, ALLO SCOPO DI FAR RIACQUISTARE UN RITMO SINUSALE AL CUORE? GRAZIE PER LA CORTESE ATTENZIONE CORDIALMENTE GIOVANNI
Risposta del 08 ottobre 2004

Risposta di EDOARDO CERVONI


Attualmente si raccomanda di procedere come segue:
1) Controllo pervieta' delle vie aeree
2) Controllo respiro
3) Controllo circolazione tramite valutazione del "capillary refilling" (esempio tramite compressione digitale della regione frontale)
4) Ventilazione/Compressione 2/15 (freq 100 comp/min)


Dott. Edoardo Cervoni
Medicina generale convenz.



Il profilo di EDOARDO CERVONI
Risposta del 08 ottobre 2004

Risposta di ANGELO TOZZI


E' corretto far precedere il massaggio cardiaco dal pugno precordiale solo se l'arresto cardiaco è testimoniato ed è da praticare una sola volta dopo essersi accetati che il pz sia veramente in arresto cardiocicolatorio.
( incosciente, assenza di respiro e di polso centrale)

Dott. Angelo Tozzi
Medico Ospedaliero



Il profilo di ANGELO TOZZI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti